redding superbike

Superbike Teruel, Scott Redding all’attacco: “Più incisivi fin da subito”

Scott Redding pronto per il secondo round ad Aragón. "Non sono fan di questo format" ha ammesso, ma l'obiettivo rimane dare filo da torcere a Rea.

2 settembre 2020 - 16:54

Si riparte sullo stesso tracciato dove ci siamo fermati pochi giorni fa, ovvero il MotorLand Aragón. Scott Redding, pur non essendo un gran fan di questo formato di gara è fiducioso in vista del Teruel Round. I dati raccolti la settimana scorsa sicuramente lo aiuteranno ad essere più competitivo fin da subito, con un unico obiettivo: dare filo da torcere al re della Superbike Jonathan Rea e riprendersi la leadership iridata provvisoria.

Il fine settimana infatti non era iniziato nel migliore dei modi, con alcune difficoltà riscontrate venerdì (8° in combinata). Sabato il balzo avanti: ecco la terza casella in griglia e la vittoria in Gara 1, con doppietta Ducati grazie a Davies 2°. Domenica invece è stata la giornata del campione nordirlandese, che con un doppio successo ritorna in testa alla classifica generale. Redding però è pronto a dare il massimo per scalzare ancora una volta il rivale.

“È il primo back-to-back su uno stesso circuito” ha dichiarato il pilota Aruba Ducati. “Se devo essere onesto non sono un grande fan di questo format: a me piace molto cambiare circuito. Dovremo passare nuovamente per tutti i turni, ma è una situazione che dovranno affrontare tutti. L’obiettivo è quello di iniziare il weekend con maggiore incisività rispetto a quanto fatto una settimana fa. Il team sta lavorando su questo e ho la massima fiducia.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike: Garrett Gerloff scala il podio, e se fosse solo l’inizio?