Superbike: spiegata la causa della caduta di Crutchlow

Sfortunato inconveniente l'ha tolto di scena

9 maggio 2010 - 14:34

L’unico che sembrava potenzialmente in grado di lottare con Max Biaggi in Gara 2 a Monza è stato sicuramente Cal Crutchlow. L’iridato Supersport in carica, tuttavia, è presto uscito di scena per una scivolata all’ingresso della seconda variante, dovuta da un problema alla propria Yamaha YZF R1.

Un inconveniente davvero molto, molto sfortunato. Le verifiche del team Yamaha Sterilgarda di questi minuti hanno svelato la causa che ha portato Crutchlow alla caduta: un sassolino!

Una piccola pietra ha infatti rotto il radiatore di raffreddamento dell’olio della propria Yamaha R1, con conseguente perdita del liquido e nessuna possibilità di restare in sella.

Un epilogo sfortunato per Crutchlow, sul podio in Gara 1, e per tutto il team Yamaha Sterilgarda che ha visto anche James Toseland cadere al via della seconda manche.

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acosta red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup, Austria: Pedro Acosta al fotofinish in Gara 1

Superbike, Coronavirus

Superbike, al rientro dalla Spagna piloti e tecnici obbligati al test Coronavirus

Superbike, Can Oncu

Superbike, ad Aragon il 17enne Can Oncu assaggia la top class (VIDEO)