Superbike: scatta oggi il round al Miller Motorsports Park

Prime prove nella serata del sabato italiana a Salt Lake City

29 maggio 2010 - 5:05

Scatta nella serata italiana il settimo appuntamento del World Superbike 2010. Per il terzo anno consecutivo la tappa americana del calendario è a Salt Lake City, Tooele più precisamente, sul faraonico impianto del Miller Motorsports Park, tracciato polivalente che nel 2011 potrebbe esser affiancato da una seconda tappa USA: sono in corso diverse trattative al riguardo.

Tornando alla più stretta attualità, a Miller Leon Haslam si presenterà con 15 punti di vantaggio rispetto a Max Biaggi, che dalla giornata di domani potrà disporre del nuovo propulsore Aprilia V4 dotato della distribuzione a cascata di ingranaggi, novità già testata in precedenza, ma con il debutto consentito solo a partire da questo evento.

Novità anche per la Ducati, che potrà togliere 3 kg di peso in meno arrivando a 165 kilogrammi, 3 in più rispetto alle 4 cilindri a seguito del “regolamento variabile” e dei recenti risultati (Gara 1 di Kyalami a parte) negativi per la casa di Borgo Panigale.

Basterà per vedere Michel Fabrizio in lotta per la vittoria e per rivedere Noriyuki Haga protagonista? Difficile da dirsi, anche se la Ducati potrà contare su Carlos Checa, dominatore a Miller nel 2008 e secondo lo scorso anno in Gara 1.

La Honda è sempre stata competitiva a Salt Lake City, con Jonathan Rea che vede questo appuntamento come una grande occasione per recuperare terreno in classifica. Medesimo proposito per la Yamaha, con James Toseland e Cal Crutchlow che sperano di non riscontrare gli stessi problemi di grip a Kyalami, stessa situazione della BMW.

Saranno complessivamente 21 i piloti presenti al Miller Motorsports Park, con le due qualifiche ufficiali che escluderanno soltanto 1 pilota per la Superpole che La 7 trasmetterà in differita domani alle 23:00. Le gare, in diretta, lunedì alle 20:00 e 23:30.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Ducati

Superbike, la Ducati a Portimao si affida all’aerodinamica

Superbike, Scott Redding

Scott Redding tra Superbike e MotoGP: una ‘bomba’ nel box Ducati

Superbike, Yamaha

Superbike: Yamaha corre ai ripari, c’è un problema motori come in MotoGP?