Superbike Qatar: Le scelte Pirelli per l’ultimo atto del Mondiale

Nessuna novità nell'allocazione di coperture per Losail, si punta sulle soluzioni già collaudate nei round precedenti

30 ottobre 2017 - 9:16

Come da tradizione, anche quest’anno la stagione del Campionato Mondiale  Superbike si chiuderà in Qatar, in notturna.   L’attenzione sarà tutta rivolta al Campionato Mondiale  Supersport che vedrà scendere in pista Lucas Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP Team) con un vantaggio di 20 punti sul turco della Kawasaki Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing) che, dopo l’infortunio rimediato a Magny-Cours, cercherà di tornare in pista in Qatar per difendere il titolo di Campione del Mondo in carica.

REGOLAMENTO – Per affrontare questo appuntamento, l’unico in calendario a disputarsi in notturna sfruttando il potente ed innovativo impianto di illuminazione offerto dal circuito, Pirelli ha deciso di affidarsi a quelle che durante l’anno sono risultate essere alcune delle soluzioni più apprezzate dai piloti in entrambe le classi. Come sempre, non tutti i pneumatici portati da Pirelli verranno utilizzati, ogni pilota ha infatti a disposizione più soluzioni e sceglierà quelle che intende utilizzare per le gare concentrando il proprio lavoro di messa a punto con quelle opzioni. In aggiunta ci sono soluzioni intermedie e da bagnato che vengono usate solo in caso di necessità. Per regolamento, inoltre, i piloti WorldSBK non possono utilizzare più di 24 pneumatici per tutto il weekend di gara, quantitativo che si riduce a 18 nel caso della WorldSSP600.

SCELTE SUPERBIKE – Ciascun pilota avrà a disposizione, incluse le due soluzioni da bagnato e il pneumatico posteriore da qualifica, 5 soluzioni anteriori e altrettante posteriori. Le soluzioni da asciutto sono quindi tre per l’anteriore e due posteriori, oltre al pneumatico da qualifica, in questo caso la soluzione W0220 già vista in azione anche a Imola, Donington, Misano, Laguna Seca e Lausitzring.
Per l’anteriore le SC1 (morbida) e SC2 (media) di gamma saranno affiancate dalla SC1 di sviluppo V0952, che utilizza la stessa mescola della SC1 di gamma ma presenta differenti soluzioni strutturali che quest’anno è già stata utilizzata nei round di Aragón, Assen, Imola, Donington, Misano, Laguna Seca, Lausitzring, Portimão, Magny-Cours e Jerez.Al posteriore per le gare i piloti potranno scegliere la soluzione morbida di sviluppo W0575, introdotta a Laguna Seca e gomma di gara anche a Lausitzring, Portimão e Magny-Cours, e la SC1 di gamma, che offre una durezza media della mescola che si posiziona a metà strada tra la soluzione morbida e quella dura.

Superbike Qatar: Si corre venerdì, gli orari in pista e TV

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Manuel Puccetti: “Se Toprak parte, avremo un altro top rider”

Scott Redding show, uno così farebbe impazzire la Superbike

Dani Pedrosa prova le moto storiche che guiderà al Goodwood Revival