Superbike Qatar: Jonathan Rea batterà Colin Edwards 2002?

Il Cannibale non ha mai vinto a Losail. Se facesse doppietta stabilirebbe il nuovo primato di punteggio nel Mondiale

31 ottobre 2017 - 9:00

Jonathan Rea ha festeggiato il terzo titolo Mondiale di fila due round orsono a Magny Cours e adesso corre da solo contro i record storici della Superbike.  Qui gli orari in pista e le dirette TV

EDWARDS TREMA – Nell’ultimo atto in Qatar, venerdi e sabato alle 19 ora italiana, il Cannibale andrà a caccia del primo successo in carriera sotto i riflettori di Losail. Ma soprattutto del primato assoluto di punti conquistati nella stessa stagione. Adesso Rea è a quota 506 e il record appartiene a Colin Edwards che nella fantasmagorica stagione 2002 con la Honda arrivò a quota 552, battendo Troy Bayliss nella finalissima di Imola. Per il sorpasso Jonathan deve conquistare la doppietta, arrivando così a quota 556. Rea può battere anche il suo primato personale di 14 vittorie in stagione, stabilito nel 2015 sempre con Kawasaki. Non può però raggiungere Doug Polen che nel 1991 con la Ducati conquistò il Mondiale con 17 vittorie, in 26 corse.

La doppietta di Jerez (dove non aveva mai vinto, ndr) ci ha dato una bella spinta per arrivare in Qatar belli carichi” promette battaglia Jonathan Rea. “Losail è un tracciato che mi piace e si adatta bene al nostro pacchetto tecnico. Correre di notte è molto eccitante, anche la vita nel paddock è diversa che negli altri eventi del Mondiale. Dovremo far fronte ai soliti problemi, tipo la sabbia che arriva dal deserto e la pista poco gommata il primo giorno di attività. Ci adatteremo. Qualunque cosa succeda, questo 2017 sarà un anno veramente da ricordare.” 

Lo scudiero Tom Sykes deve fare un punto in più di Chaz Davies per difendere il secondo posto nel Mondiale. “Jerez mi ha fatto soffrire molto, la mano sinistra ferita a Portimao pativa tutti quei cambi di direzione” racconta l’ex campione del Mondo. “Losail mi piace, ho modificato molto il mio stile di guida per adattarmi alle caratteristiche della ZX-10R di quest’anno e credo che il lavoro ci premierà in maniera particolare su questo particolare tracciato. Non vedo l’ora di andare in pista.”
 

1 commento

Katana05
6:03, 17 marzo 2017

Sono senza parole, fra gli iscritti c’è pure Luis Rossi… E va bhe, allora una sella la potevano dare pure a me! P.S. Sono un pò perfido, lo so…:)

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Motoestate show a Franciacorta: tutti i vincitori e i protagonisti

Jonathan Rea ammette: “Chaz Davies è tornato fortissimo”

British Talent Cup: Seabright e Horsman vincenti a Snetterton