Superbike: presentato al Motor Bike Expo il Team Pata Honda

All'assalto del Mondiale Superbike con Rea e Haslam

25 gennaio 2014 - 16:14

Per il secondo anno consecutivo il Motor Bike Expo di Verona ha ospitato la Presentazione ufficiale del Team Pata Honda, dal 2013 denominazione della squadra di Ronald Ten Kate del Mondiale Superbike supportata pienamente da Honda Motor Europe. Campione del Mondo nel 2007 con James Toseland, per il 2014 l’obiettivo è di tornare ai vertici della serie iridata con la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade SP affidata ai riconfermati Jonathan Rea (dal 2008 pilota Ten Kate, dal 2009 presenza fissa del Mondiale Superbike) e Leon Haslam. “Il 2013 per noi non è stato un anno da ricordare, condizionato dagli infortuni accusati dai nostri piloti“, ha ricordato Ronald Ten Kate. “Questo ci ha imposto di fare un passo indietro e rivedere il nostro progetto, valutando tutti i nostri punti deboli per tornare ai vertici del Mondiale Supersport. Con Honda abbiamo individuato la strada da seguire per sviluppare le nostre CBR, soprattutto per quanto concerne l’elettronica, con i primi risultati che si sono già visti nei primi test invernali. Rispetto alle ultime stagioni siamo senza alcun dubbio più preparati e, soprattutto, competitivi“. Honda punta forte sul programma nel Mondiale Superbike, potendo vantare nel proprio organico due piloti di talento e velocità come Leon Haslam e, soprattutto, Jonathan Rea, dai propositi ambiziosi per il 2014. “Sono quasi al 100 % della forma fisica dopo il brutto infortunio dello scorso anno al Nurburgring“, ha detto il forte pilota nordirlandese, da sempre portacolori Honda, “ma la buona notizia è che la moto adesso è competitiva. Abbiamo lavorato per tutto l’inverno, rivedendo diversi aspetti dello sviluppo. Adesso siamo più concentrati, determinati del solito, convinti di poter ambire alle posizioni di vertice del Mondiale Superbike“.

Da sinistra Michael van der Mark, Leon Haslam, Jonathan Rea e Lorenzo Zanetti Come Jonathan Rea, anche Leon Haslam punta a riscattare un 2013 da dimenticare, eccezion fatta per la vittoria alla 8 ore di Suzuka. “Mi son preparato bene nel corso dell’inverno, darò il massimo per riscattare un 2013 davvero sfortunato. Con Honda ho un legame praticamente da sempre, farò di tutto per ripagare la loro fiducia“. Al secondo anno del sodalizio con Pata, il team Ten Kate sarà nuovamente presente nel Mondiale Supersport cercando, con i riconfermatissimi Michael van der Mark e Lorenzo Zanetti (rispettivamente 4° e 5° nel mondiale 2013), di porre la parola fine ad un digiuno che prosegue da Imola 2011, l’ultima affermazione di Honda Ten Kate nella categoria. Parallelamente all’impegno con Ten Kate Honda in Superbike e Supersport, Pata per la stagione 2014 ha riconfermato il supporto in qualità di main sponsor della European Junior Cup by Honda, monomarca su base Honda CBR500R che si disputa nei principali round europei del Mondiale Superbike, rappresentato al Motor Bike Expo di Verona da Kevin Manfredi, uno dei piloti protagonisti della stagione 2013.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding in Catalunya

Superbike, Scott Redding: “Mi sento in colpa per il sorpasso a Bassani”

Superbike, Razgatlioglu contro Rea

Superbike, sfortuna Razgatlioglu: cosa è successo alla Yamaha R1

Supersport Catalunya Gara 1

Supersport, Gara 1 Catalunya: Krummenacher si impone con il flag-to-flag