Superbike: ‘Piro’ Replica R1, raccolti 27.000 euro per beneficenza

Conclusa l'asta per la 'Piro' Replica R1, realizzata in omaggio a Fabrizio Pirovano. Raccolti 27.000 euro, andranno alla Fondazione Oncologia Niguarda Onlus per la ricerca sul cancro.

5 novembre 2020 - 16:15

Conclusa l’asta per la ‘Piro’ Replica R1, realizzata in ricordo di Fabrizio Pirovano in occasione del ritorno del WorldSBK a Estoril. La cifra raccolta è di 27.000 euro e verranno tutti dati in beneficenza, come voluto dalla famiglia. L’asta infatti aveva lo scopo di raccogliere fondi per la Fondazione Oncologia Niguarda Onlus, che si occupa della ricerca sul cancro. Male per il quale è scomparso lo stesso Pirovano nel 2016, dieci anni dopo la fine della sua carriera da pilota.

Un compratore anonimo si è così assicurato questo pezzo unico. Lo ricordiamo, si tratta di una moto basata su una Yamaha R1 standard, con la livrea bianca, rosa e blu della Yamaha YZF 750 SP di Pirovano. Con questa moto Alessandro Gramigni, grande amico dello scomparso pilota, aveva realizzato un giro d’onore sul tracciato di Estoril nel corso dell’ultimo evento della stagione Superbike 2020. Presenti in quell’occasione anche la compagna e le figlie.

“C’è stato grande interesse per quanto riguarda la ‘Piro’ Replica R1” ha sottolineato Andrea Dosoli, Manager di Yamaha Motor Europe Road Racing. “Siamo lieti che qualcuno abbia avuto l’opportunità di assicurarsi questa moto unica. È stato un percorso emozionante, dalla sua realizzazione fino a quando è stata mostrata a Estoril. Siamo anche molto fieri di essere in grado di supportare un’istituzione benefica come la Fondazione Oncologia Niguarda Onlus. È ciò che Fabrizio avrebbe voluto.”

Foto: Yamaha Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Scott Redding: “Non ho mai avuto una MotoGP vincente”

Superbike, Ducati

Ducati a quattro punte in Superbike, sarà un vantaggio o il disastro?

Circuito di Jerez

Superbike, Test Jerez: allerta meteo per l’evento del 20-21 gennaio