Superbike Phillip Island: Max Biaggi “Tante vibrazioni”

Velocissimo in rettilineo il Corsaro con la Aprilia

26 febbraio 2010 - 9:06

Leggendo la classifica, Max Biaggi può anche esser soddisfatto del sesto tempo e del distacco ridotto dalla vetta. Da perfezionista il quattro volte iridato non può che sperare in progressivi miglioramenti per domani sul circuito di Phillip Island, dove la sua (missilistica, a vedere le velocità di punta) Aprilia avverte qualche vibrazione di troppo…

Questa pista ci mette sempre in difficoltà“, afferma Max Biaggi. “Nelle curve ad ampio raggio la moto soffre sulle disconnessioni, non le copia e si avvertono saltellamenti, così non riusciamo a tenere le linee ideali e questo ci mette molto in difficoltà. Anche la caduta è conseguenza di questo problema: a causa delle vibrazioni in staccata al primo tornantino ho perso l’anteriore, fortunatamente non mi sono fatto nulla“.

Sesto in classifica, Max Biaggi si è tolto se non altro la soddisfazione di realizzare la velocità massima record del circuito di Phillip Island per una Superbike: 319.8 km/h (arrotondati a 320 orari).

Per la giornata di domani l’obiettivo, insieme al compagno di squadra Leon Camier, sarà quello di recuperare il gap dalla prima posizione e, soprattutto, risolvere i problemi di vibrazione della RSV4 Factory.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Supersport

Superbike CLAMOROSO: CM Racing perde Krummenacher in SSP

Superbike Garrett Gerloff

Superbike, Ben Spies: “A Garrett Gerloff serve un Kenan Sofuoglu”

Jack Miller

Jack Miller subito veloce con la Ducati V4 R nell’ASBK