Superbike Phillip Island: Jonathan Rea “Meglio del previsto”

Limita i danni in Australia con un buon quarto posto

28 febbraio 2010 - 8:28

Per come si era messo il weekend e per i canonici problemi della sua Honda, Jonathan Rea ha disputato due gare incredibili. Mancava il grip in questi giorni, la sua Fireblade non rendeva al massimo, ma il giovane nord-irlandese è riuscito a portare punti preziosi al bilancio del team Ten Kate con un buon quarto ed un positivo sesto posto nelle due manche.

La verità è che abbiamo avuto problemi per tutto il weekend“, ammette Jonathan Rea. “Anzi, è dai test della scorsa settimana che non eravamo a posto. Sapevamo che sarebbero state due gare difficili, per questo ho preso bene i due risultati. Quarto non è male, devo dire che sono rimasto soddisfatto perchè ho dovuto lottare con la moto ed è comunque arrivato un buon piazzamento“.

Parlando di Gara 2, un errore lo ha costretto ad una rimonta furiosa che l’ha portato in sesta posizione, praticamente il massimo risultato conseguibile anche senza alcuna sbavatura.

Se non altro è stata una gara divertente! Dopo l’errore penso di aver passato 16 piloti, davvero incredibile. Avevamo cambiato un’impostazione all’anteriore e sono arrivato lungo al tornantino. Ho ripreso la corsa e son riuscito ad arrivar sesto, mi son divertito. Adesso dobbiamo lavorare per tornare sul podio dalle prossime gare“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

yamaha replica superbike toprak

Superbike, ecco la replica della Yamaha R1 mondiale con Razgatlioglu

MotoGP, box Suzuki

MotoGP, ultimi colpi di mercato: Suzuki guarda alla Superbike