Superbike Nurburgring Warm Up: Sykes con Melandri a 0″080

Max Biaggi chiude terzo, fuori gioco David Salom

9 settembre 2012 - 6:04

In un Warm Up della Superbike al Nurburgring cominciato con 22 minuti di ritardo Tom Sykes, grazie all’1’55″472, si è portato al comando della graduatoria dei tempi in sella alla propria Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale per soli 80 millesimi di vantaggio rispetto a Marco Melandri (2°), oltre 4 decimi nei confronti del poleman Max Biaggi (3°) e Leon Haslam (4°).

A seguire nella graduatoria dei tempi figurano nell’ordine Davide Giugliano (5° a 0″463 dalla vetta), Loris Baz (6°) e Carlos Checa, settimo a 6/10 da Sykes a precedere le Crescent Suzuki di John Hopkins e Leon Camier, a braccetto in ottava e nona posizione davanti a Jonathan Rea, soltanto 10°.

Per completare il quadro dei piloti italiani, Ayrton Badovini ha concluso 11°, più staccati Michel Fabrizio (14°), Lorenzo Zanetti (15°), il sostituto di Jakub Smrz al Team Effenbert-Liberty Racing Lorenzo Lanzi (20°) ed il rientrante Norino Brignola (22°) mentre Chaz Davies, al suo primo giro di pista, è stato fermato da un problema tecnico alla propria Aprilia RSV4.

Come risaputo non prenderanno parte alle due gare in programma Niccolò Canepa (frattura in sei punti di tibia e perone della gamba destra: sotto i ferri al St.Josef Krankenhaus di Adenau, per lui si prospetta una chisura anticipata della stagione) e David Salom, caduto ieri nella SP1, trasportato all’Ospedale di Coblenza dopo aver battuto violentemente la testa al suolo. Per il pilota maiorchino del Team Pedercini a rischio anche l’esordio in MotoGP di domenica prossima a Misano Adriatico con la BQR-FTR CRT di Avintia Blusens.

eni FIM Superbike World Championship 2012
Nurburgring, Classifica Warm Up

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’55.472
02- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.080
03- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.403
04- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.426
05- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.463
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.517
07- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.606
08- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.706
09- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.707
10- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.777
11- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.832
12- Sylvain Guintoli – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 0.974
13- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.051
14- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 1.231
15- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 1.274
16- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.323
17- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.643
18- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.849
19- Brett McCormick – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 2.880
20- Lorenzo Lanzi – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 3.909
21- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 4.160
22- Norino Brignola – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 5.438

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yuichi Takeda

Il ritorno di Yuichi Takeda: in Superbike è ancora recordman

Superbike Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies resta in Ducati: sarà coach del team Aruba

Toprak Razgatlioglu

Razgatlioglu punta al bis Superbike: “La MotoGP non è il mio sogno”