Superbike Nurburgring Gara 1: grande successo per Rea

Gara ad eliminazione, Checa e Crutchlow sul podio

5 settembre 2010 - 9:29

La prima manche di questo week-end Superbike sul circuito del Nurburgring ha avuto il suo prologo purtroppo con una bandiera rossa, estratta a causa di un incidente provocato da un high-side di Leon Haslam nel corso del primo giro, all’uscita del complesso “Arena”. Il volo dello sfortunato inglese ha coinvolto inoltre Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) e James Toseland (Yamaha Sterilgarda), con il secondo caduto ma rimasto illeso. “Pocket Rocket” ha rimediato una brutta botta al pollice destro ed una seconda al ginocchio, decidendo comunque di riprendere parte alla corsa alla ripartenza della stessa.

Ad ottenere la vittoria dopo la ripartenza è stato Jonathan Rea, alfiere Honda Ten Kate, che conquista così il quarto successo in stagione. Il pilota nord-irlandese ha condotto una gara senza errori, in una manche contraddistinta da un cospicuo numero di cadute, ed autore di due ottime partenze. Secondo è Carlos Checa (Ducati Althea Racing), il quale ha provato tutto il possibile per potersi accodare al vincitore di manche, mostrando anch’egli un passo di gara spettacolare e lottando con Rea sul filo dei millesimi di secondo nei riferimenti sul giro.

Completa il podio Cal Crutchlow (Yamaha Sterilgarda), il quale paga la non felice posizione di partenza (nona casella), ed autore di una prima parte di corsa davvero notevole entrando però in crisi nel finale e rischiando la posizione ai danni di Max Biaggi (Aprilia Alitalia). Il leader della classifica piloti ha gestito una situazione favorevole, visto il sesto posto di Leon Haslam (Suzuki Alstare), non certo al meglio della condizione fisica ma capace di vincere una feroce battaglia con Ruben Xaus (BMW Motorrad Motorsport) e Shane Byrne (Ducati Althea).

Incredibile performance quella di Tom Sykes, quinto al termine e capace di condurre una gara magistrale in sella alla non certo super-competitiva Kawasaki ZX-10R. Il pilota inglese, ancora incerto sul futuro visto che il suo posto verrà preso da Joan Lascorz, eguaglia il risultato ottenuto in gara 2 a Monza.

Decimo è Luca Scassa (Ducati Supersonic Racing), davanti a Lorenzo Lanzi (Ducati DFX Corse), a Ian Lowry (Kawasaki Racing Team) e al duo Pedercini composto da Roger Hayden e Matteo Baiocco. Fine dell’elenco dei classificati, visti i ben 7 ritiri: cadute per il duo Ducati Xerox composto da Noriyuki Haga e Michel Fabrizio, così come per James Toseland (Yamaha Sterilgarda), Max Neukirchner (Honda Ten Kate) e Jakub Smrz (Aprilia Pata B&G). Ritiro per problemi fisici per Troy Corser, coinvolto nell’incidente al primo start della gara, mentre rientro ai box all’ultimo passaggio per il pilota Honda Echo CRS Fabrizio Lai (il quale, per quanto spiegato in precedenza, era in zona punti).

HANNspree Superbike World Championship 2010
Nurburgring, Classifica Gara 1

01- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 20 giri in 38’42.640
02- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 1.126
03- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 10.006
04- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 10.716
05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 17.391
06- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.301
07- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 19.613
08- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.880
09- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – + 21.176
10- Luca Scassa – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 29.752
11- Lorenzo Lanzi – DFX Corse – Ducati 1198 – + 30.156
12- Ian Lowry – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 53.622
13- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 58.820
14- Matteo Baiocco – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 1’25.906

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

portimao superbike sky sport

Superbike, il round di Portimão in TV: diretta Sky Sport e orari TV8

Superbike, Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea troppe falle, così la rimonta è impossibile

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista ha perso la bussola Honda “A Portimao sarà peggio”