Superbike: modifiche per la sicurezza a Kyalami

Ampliate le vie di fuga, rivista l'uscita dai box

11 maggio 2010 - 6:20

Lo scorso anno a distanza di 7 anni Kyalami è ritornata nel calendario mondiale della Superbike. Sin dal primo test disputato nel dicembre 2008 molti piloti avevano espresso qualche perplessità riguardanti le vie di fuga e gli standard di sicurezza del tracciato, risolte prontamente per l’edizione 2010 del GP di Sud Africa secondo le richieste della FIM.

I lavori, che hanno richiesto un investimento non di poco conto in termini prettamente economici, hanno comportato l’ampliamento delle vie di fuga nei pressi delle curve 2 e 3, più una nuova uscita dai box.

Fino allo scorso anno la corsia box confluiva direttamente con la piega della curva 1: i piloti arrivavano a grande velocità spesso incontrando a pochi metri dalla traiettoria ideali i piloti più lenti che rientravano in pista.

Questi lavori hanno richiesto la rimozione di 150 tonnellate (!) di terreno, al fine di ridisegnare l’uscita dai box e ampliare le vie di fuga.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Coronavirus

Superbike, al rientro dalla Spagna piloti e tecnici obbligati al test Coronavirus

Superbike, Can Oncu

Superbike, ad Aragon il 17enne Can Oncu assaggia la top class (VIDEO)

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea può fare la differenza anche ad Aragon?