Superbike Miller Qualifiche 2: Biaggi la spunta nel finale

Nuovo record del circuito americano prima della Superpole

30 maggio 2010 - 15:46

Max Biaggi ha ottenuto il miglior riferimento cronometrico al termine del secondo turno di qualifiche sul circuito di Miller Motorsports Park. Grazie ad un ottimo tempo di 1’48.115 il romano di casa Aprilia Alitalia ha stabilito il nuovo record del tracciato statunitense, abbassando di 78 millesimi quello ottenuto nel 2008 da Carlos Checa. Il “Corsaro” è rimasto in sordina per quasi tutto il turno, riuscendo a balzare in testa proprio nel finale, candidandosi quindi come primo pretendente per la vittoria nella Superpole del pomeriggio americano, sebbene ancora non a posto per quanto concerne invece il passo di gara.

Secondo a 174 millesimi troviamo il ceco Jakub Smrz con la 1198RS del team Pata B&G, protagonista di rilievo delle sessioni fino ad ora disputate, e seguito dall’australiano ufficiale BMW Motorrad Motorsport Troy Corser, in grande spolvero in questa seconda sessione di qualifiche. In quarta posizione si colloca lo spagnolo Carlos Checa, forse il pilota più promettente quanto a ritmo gara ( il “Toro” è un grande estimatore del circuito dello Utah), che precede ancora una volta il compagno di squadra Shane Byrne, molto performante nelle sessioni di prova fino ad ora disputate.

A seguire troviamo un quartetto “Made in UK” capitanato dal pilota Yamaha Sterilgarda Cal Crutchlow, e concluso dal compagno di squadra James Toseland. In mezzo a questi due, rispettivamente in ottava e nona posizione, si classificano i due “Leon”, con Haslam che precede Camier, con il primo che in sella alla Suzuki Alstare non è riuscito a migliorare il tempo di ieri, mentre il secondo è stato vittima di una caduta con la RSV4 1000 Factory a fine turno nell’ultimo tratto di pista.

Continua la latitanza dalla vetta per Jonathan Rea, alfiere Honda Ten Kate, tredicesimo davanti al giapponese Noriyuki Haga con la seconda Ducati ufficiale e preceduto dal nostro Luca Scassa, pilota Supersonic Racing.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Salt Lake City, Classifica complessiva Qualifiche

01- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’48.115
02- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Ducati 1198 – + 0.174
03- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.203
04- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.243
05- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.434
06- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.456
07- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.496
08- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.619
09- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.626
10- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.772
11- Luca Scassa – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 0.830
12- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.850
13- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.935
14- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.027
15- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.110
16- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 1.362
17- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.508
18- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 2.255
19- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 2.691
20- Broc Parkes – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.959
21- Matteo Baiocco – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 4.576

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Ana Carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della guerriera: “Se cadi sette volte, rialzati otto”

Superbike, Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes impaziente “BMW deve dirmi adesso se andiamo avanti”

locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli, la cinquina storica da fuga iridata