Superbike Magny Cours Warm Up: Camier su pista bagnata

Biaggi secondo precede Melandri, ottavo Sykes

7 ottobre 2012 - 5:46

Mentre teneva banco la conferenza stampa di Paolo Flammini per illustrare gli attesi cambiamenti dovuti alla riorganizzazione del Mondiale Superbike a seguito dell’ingresso di Dorna Sports, i piloti sono scesi in pista a Magny-Cours per gli ultimi 20 minuti di Warm Up pre-gare con.. pista bagnata! Ebbene sì, anche per la finalissima della 25esima stagione del campionato la pioggia è la grande protagonista con qualche sorpresa e conferma nella graduatoria dei tempi. Leon Camier, in sella all’unica Suzuki GSX-R 1000 Yoshimura del team Crescent (John Hopkins, dolorante al fianco sinistro, non correrà nemmeno nel 2013), ha staccato il miglior riferimento cronometrico in 1’54″204 lasciando a 106/1000 il capo-classifica di campionato Max Biaggi, a 6/10 Marco Melandri, terzo a precedere Leon Haslam, Jonathan Rea e Davide Giugliano.

Nessun rischio per il poleman Tom Sykes, ottavo scontando 1″4 dalla vetta, altrettanto per Carlos Checa che chiude 10° preceduto da Ayrton Badovini, ma davanti a Maxime Berger, Chaz Davies e Claudio Corti (13°).

Tra i piloti storicamente competitivi in condizione di scarsa aderenza, gli idoli di casa Loris Baz e Sylvain Guintoli hanno concluso rispettivamente in settima e quattordicesima posizione. Oltre a John Hopkins, non è sceso in pista Alexander Lundh (KO ieri nelle seconde qualifiche ufficiali) con più soltanto 19 piloti attesi al via nelle due gare in programma alle 12:00 e 15:30.

eni FIM Superbike World Championship 2012
Magny-Cours, Classifica Warm Up

01- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’54.204
02- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.106
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.642
04- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.743
05- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.835
06- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 1.190
07- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.220
08- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.420
09- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 1.487
10- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 2.158
11- Maxime Berger – Red Devils Roma – Ducati 1198 – + 2.664
12- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 3.174
13- Claudio Corti – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.255
14- Sylvain Guintoli – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 3.274
15- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 4.080
16- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 4.305
17- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 5.674
18- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 7.477
19- Norino Brignola – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 8.314

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

misano world circuit

CEV, tappa a Misano nel 2020. Albani: “Visione su giovani talenti”

fim cev repsol

CEV, il calendario 2020: Doppio round in Portogallo, entra Misano

can oncu supersport

Nuove sfide: Dalla Moto3, Can Öncü approda in World Supersport