Superbike: le “EVO” confermate al via della stagione 2014

Kawasaki, BMW e Ducati già presenti nella "EVO"

1 gennaio 2014 - 7:10

La grande novità del Mondiale Superbike 2014. La classe “EVO“, introdotta in vista del futuro a breve-medio termine della categoria, presenterà ai nastri di partenza già un discreto numero di piloti al via del mondiale 2014 in rappresentanza di BMW, Ducati e Kawasaki. Proprio la casa di Akashi sembra monopolizzare la scena ancor prima dell’esordio stagionale del prossimo 23 febbraio a Phillip Island, con ben sette moto condotte oltretutto da piloti di alta caratura. Provec Racing, compagine ufficiale KHI sotto le insegne Kawasaki Racing Team, sarà presente con David Salom, già sceso in pista con la Ninja ZX-10R “EVO” tra MotorLand Aragon e Jerez de la Frontera lo scorso mese di novembre. All’appello non mancherà il Grillini Racing Team con due piloti agguerriti quali Michel Fabrizio e Sheridan Morais, così come il team MRS Racing con il protagonista della Superstock 1000 FIM Cup e già Campione Europeo Superstock 600 Jeremy Guarnoni (nella foto in basso). Confermato l’impegno anche del Mahi Kawasaki Racing Team India con l’iridato Supersport 2002 Fabien Foret, mentre nei prossimi giorni sono attese novità da parte del Team Pedercini.

In vista del 2015 Ducati Corse seguirà con grande attenzione il programma dell’Althea Racing con la 1199 Panigale R affidata a Niccolò Canepa, sulla carta uno dei seri pretendenti al titolo di categoria. Sempre dalla Superstock 1000 FIM Cup salirà il bi-Campione in carica Sylvain Barrier sotto le insegne di BMW Motorrad Italia, un altro degli “osservati speciali” dell’inedita classe EVO del World Superbike 2014.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding “Saremo forti, ma è il peso che mi preoccupa”

maria herrera supersport

Supersport: María Herrera al via con Team Biblion Yamaha Motoxracing

ana carrasco

La grinta di Ana Carrasco: “Primo passo tornare a vincere, e poi…”