Superbike, Laguna Seca: Doppio podio per Chaz Davies. “Siamo tornati a lottare per le prime posizioni”

Il bilancio di Davies a Laguna Seca è positivo, visto il doppio secondo posto ottenuto. Non può dire lo stesso Melandri, scivolato dopo pochi giri in Gara 2.

25 giugno 2018 - 8:22

Si chiude con un doppio piazzamento sul podio il fine settimana statunitense di Aruba.it Racing – Ducati, che grazie a Chaz Davies torna a lottare per le posizioni di vertice conquistando per due volte il secondo gradino del podio. Nonostante le difficoltà incontrate nei primi giri di Gara 2, il gallese è poi riuscito ad impostare un suo ritmo, scalando la classifica e ottenendo così la seconda piazza finale. Male invece Marco Melandri, scivolato alla curva 5 dopo appena quattro giri, quando stava lottando per la top 4. Si guarda con fiducia alla tappa di casa, di scena a Misano dal 6 all’8 luglio.

“In generale possiamo essere soddisfatti” ha dichiarato Chaz Davies. “L’obiettivo è sempre vincere, ma siamo tornati a lottare per le prime posizioni. Abbiamo ottenuto il massimo, possiamo dire di essere tornati competitivi dopo alcuni round difficili e non siamo così lontani dai nostri rivali. Alla partenza non avevo particolare fiducia all’anteriore, ma giro dopo giro la situazione si è stabilizzata e sono riuscito ad impostare un mio ritmo, risalendo fino alla seconda posizione. Abbiamo compiuto importanti progressi per quanto riguarda gli aspetti in cui abbiamo sofferto di recente e per Misano dobbiamo solo sistemare gli ultimi dettagli.”

Molto meno soddisfatto Marco Melandri, deluso per una caduta inaspettata nei primi giri di Gara 2 e per qualche problema di troppo: “Purtroppo quando cala il grip la moto è difficile da gestire. Perdevo troppo tempo in uscita di curva e di conseguenza forzavo di più in frenata per cercare di recuperare. Laguna Seca è molto esigente sull’anteriore, ma davvero non mi aspettavo di cadere proprio in quel punto. Peccato, venerdì avevamo iniziato bene ma la situazione di è complicata con i cambi di condizioni. Ora pensiamo a Misano: abbiamo ottenuto la prima vittoria lo scorso anno e sappiamo di poter essere competitivi.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Eugene Laverty su di giri: “Dopo la pausa torno a giocarmi il podio”

Walderstown fatale a Darren Keys

Tom Sykes, un altro podio: “BMW, la crescita è impressionante”