Superbike: la BMW dopo Kyalami guarda avanti

Difficoltà a trovare il grip in Gara 1 per Corser e Xaus

21 maggio 2010 - 4:56

Lo scorso anno a Kyalami le BMW S1000RR ufficiali affidate a Ruben Xaus e Steve Martin (sostituto dell’infortunato Troy Corser) viaggiarono in fondo allo schieramento. Dodici mesi più tardi in Sud Africa il team BMW Motorrad Motorsport ha sì incontrato difficoltà sul circuito di Guateng, ma riuscendo a limitare i danni nella seconda manche.

Arrivati dopo il primo podio conquistato per il progetto BMW Superbike a Monza, Troy Corser e Ruben Xaus a Kyalami hanno concluso rispettivamente in 12° e 14° posizione la prima manche per una semplice ragione: non c’era grip. Eloquente l’affermazione dell’australiano “Dopo 4/5 giri non avevo più fiducia sul davanti, rischiavo sempre di cadere”.

Nella sosta in attesa della seconda manche i tecnici BMW hanno risolto i problemi tanto che Troy Corser ha sfiorato la 6° posizione, chiudendo settimo in piena bagarre con James Toseland e Michel Fabrizio.

Al Miller Motorsports Park dovrebbe andar meglio alla squadra di Monaco, ultimamente molto… attiva sul fronte mercato piloti con diverse voci ed indiscrezioni riguardanti, tra gli altri, Michel Fabrizio o Jakub Smrz…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea può fare la differenza anche ad Aragon?

Superbike, Alex Lowes

Superbike: Test Aragon giorno 2, tempi alle 13:30 Il guizzo di Alex Lowes

locatelli supersport aragon

Supersport: Andrea Locatelli, un giorno di test per preparare Aragón