Superbike Kyalami Superpole: terza pole per Cal Crutchlow

Battuto di pochissimo Toseland, settimo Max Biaggi

15 maggio 2010 - 12:16

Prima della turno di Superpole l’inglese Cal Crutchlow sembrava il predestinato ad ottenere la prima casella dello schieramento di partenza per le due gare in programma domani sul circuito di Kyalami, Sudafrica. Ed infatti è andata proprio così: il pilota di Coventry, che è alla sua prima stagione completa nel mondiale Superbike con il team Yamaha Sterilgarda, ha ottenuto la terza pole della stagione, la tredicesima nelle ultime venti gare disputate tra Supersport, della quale è campione in carica, e Superbike.

Non è stata vita facile però per “The Dog”, il quale ha dovuto aver a che fare per il successo nientemeno che con il compagno di squadra e connazionale James Toseland, il quale ha compiuto un enorme passo in avanti rispetto alle qualifiche. Diciassette piccoli millesimi hanno separato i due, e diversi i punti in cui i due piloti ufficiali Yamaha riescono a fare la differenza: Crutchlow è molto veloce nel terzo split, mentre “Giacomino” è magistrale interprete dell’ultimo tornante, che immette sul rettilineo d’arrivo ( punto fondamentale per la gara).

Il team gestito da Massimo “Maio” Meregalli si ritrova quindi con i suoi due piloti al vertice, posizione ideale su un circuito in cui la partenza fa la differenza: interessante sarà vedere se il team italiano avrà compiuto delle modifiche all’elettronica della YZF-R1 per migliorare lo scatto da fermo della stessa, visto che questo sembra il vero tallone d’Achille per la moto della casa dei tre diapason.

Accanto alle Yamaha, nella prima fila di questo schieramento di partenza, ci saranno due Ducati: quella satellite Althea Racing di Carlos Checa, molto in forma sul circuito sudafricano dopo il disastro di Monza, e quella ufficiale Xerox del nostro Michel Fabrizio, il quale ha gettato al vento l’occasione di poter ottenere la pole all’ultimo giro disponibile, a causa di una sbacchettata della sua 1198 F10 dopo il cambio di direzione alla “Topsport Esses”.

Apre la seconda fila il leader del mondiale Leon Haslam, il quale è riuscito ad ottenere una buona posizione di partenza, come si era prefissato nella giornata di ieri. L’inglese del team Suzuki Alstare precede il ceco Jakub Smrz, autore di un’uscita sulla ghiaia nel corso del Q3, che non ha permesso al pilota Pata B&G di fare meglio della sesta posizione. Chiudono la top 8 i due piloti Aprilia Alitalia Max Biaggi e Leon Camier, con l’italiano che non è riuscito a rendere al massimo nell’ultimo mini-turno, a causa del precedente uso di entrambe le gomme da tempo. Per il numero 2 (di tabella, ndr) della casa di Noale un’ottima prestazione, visto che il pilota del Kent è alla sua prima esperienza sul circuito sudafricano.

Delusione per l’aretino Luca Scassa, fuori dalla Superpole 3 per soli 24 millesimi di secondo: per il centauro del team privato Ducati Supersonic Racing una prestazione di altissimo livello, che lo proietta sulla prima casella della terza fila. Sotto ogni previsione il rendimento del nord-irlandese Jonathan Rea, nel giorno in cui in patria si corre la NW200.

L’alfiere del team Honda Ten Kate è uscito miseramente al secondo turno della Superpole, dopo aver viaggiato nelle posizioni di vertice in tutte le sessioni precedentemente disputate, rimediando una deludente undicesima posizione davanti ad un altro britannico, Tom Sykes, molto costante invece in sella alla Kawasaki messa in pista da Paul Bird Motorsport, ed all’australiano Troy Corser con la BMW S1000RR ufficiale.

Sedicesimo Noriyuki Haga, che non lascia più spazio ad interpretazioni rispetto al rendimento in pista. Per il giapponese non si può più parlare di crisi tecnica, vista l’ottima prova del compagno di squadra, bensì di caduta a livello psicologico.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Kyalami, Classifica Superpole (SP3)

01- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – 1’37.243
02- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.017
03- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.053
04- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.125
05- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.158
06- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Ducati 1198 – + 0.318
07- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.370
08- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.905

La Griglia di Partenza

01- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1
02- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1
03- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198
04- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198
05- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000
06- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Ducati 1198
07- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory
08- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory
09- Luca Scassa – Supersonic Racing Team – Ducati 1198
10- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000
11- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR
12- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R
13- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
14- Sheridan Morais – EmTek Racing – Aprilia RSV4 Factory
15- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
16- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198
17- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR
18- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198
19- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R
20- Broc Parkes – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR
21- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R
22- Matteo Baiocco – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike Portimao, Toprak meglio diJonathan Rea nel warm up

Superbike, Sandro Cortese

Superbike, Sandro Cortese l’intervento alle vertebre è andato bene

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike, Michael Rinaldi si sta guadagnando la Ducati ufficiale 2021