jonathan rea superbike

Superbike, Jonathan Rea: “Mi è mancato molto guidare la mia moto”

Si aprono due giorni di test Superbike a Jerez. L'iridato Jonathan Rea tra i protagonisti, più carico che mai. Il team manager Guim Roda: "Continuerà a sorprenderci."

17 novembre 2020 - 7:45

Siamo giunti a quelli che si preannunciano due intensi giorni di test a Jerez de la Frontera. Oggi e domani gira la Superbike, tra loro i piloti KRT Jonathan Rea ed Alex Lowes. Una prima presa di contatto in vista della nuova stagione: il duo Kawasaki sarà in pista con due Ninja 2020, equipaggiate anche con pezzi 2021. Tracciato andaluso sul quale quest’anno il sei volte iridato ha vinto una delle tre gare in programma, una delle 99 a referto nel suo impressionante palmares. Si comincia da qui a lavorare all’assalto del titolo 2021, forti di una partnership più solida che mai tra il pilota nordirlandese e Kawasaki.

Un duo vincente che non vede l’ora di ricominciare a lavorare insieme, come ammette lo stesso campione. “Dopo il titolo vinto a Estoril, la vita è stata piuttosto tranquilla” ha infatti detto Jonathan Rea verso questi primi test invernali. “È bello tornare a girare in pista. Ad essere sincero mi è mancato molto guidare la mia moto, in questo periodo difficile è qualcosa che mi regala molta allegria. Jerez poi è un ottimo tracciato per noi per sperimentare nuove idee. Ha un layout complesso, sul quale possiamo studiare miglioramenti per la ZX-10RR. Spero di riuscire a completare quanti più giri possibili.”

Sarà anche bello ritrovare la squadra e continuare a lavorare in tranquillità” ha continuato. “L’obiettivo sarà solamente divertirsi e fornire commenti chiari.” “Novembre sarà un mese impegnativo” ha aggiunto il team manager Guim Roda. “Abbiamo una lista di cose su cui lavorare: non solo il set up della moto, ma molte altre aree. È il primo test in cui possiamo iniziare a sviluppare le idee per il 2021.” Riguardo poi a Jonathan Rea, “Ha una motivazione incredibile. Siamo davvero curiosi di vedere cos’altro può regalarci, ma siamo sicuri che continuerà a sorprenderci parecchio anche nel 2021.”

Foto: GeeBee Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Andrea Locatelli

Superbike, Andrew Pitt assicura “Andrea Locatelli andrà forte”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike vs MotoGP: il confronto non regge, ci sono due secondi

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista in pesante ritardo con la Honda HRC