Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea-Alex Lowes: la sfida ai tempi del Coronavirus

Alex Lowes comanda la classifica Superbike dopo la prima gara. Il compagno di box Jonathan Rea ci scherza su dopo lo stop per coronavirus.

15 marzo 2020 - 13:00

La pandemia di Coronavirus ha messo a soqquadro anche il campionato Superbike. Annullata la seconda tappa in Qatar dopo l’avvio di stagione in Australia, la gara di Jerez rinviata al 23-25 ottobre. E il futuro del calendario barcolla ancora nell’incertezza. Dopo il primo Gran Premio di Phillip Island Alex Lowes comanda la classifica a quota 51, seguito dal “rookie” Scott Redding a 11 lunghezze. Il campione e compagno di team Jonathan Rea, invece, è quinto a -19, dopo il passo falso in gara-1.

Non poteva esserci inizio migliore per il 29enne pilota britannico, alla sua prima stagione in sella alla Kawasaki. Ma il buon momento è stato interrotto dall’emergenza Covid-19. “Ehi, ragazzi. La situazione al momento è strana; è così facile per noi essere egoisti e pensare a come questo ci riguarda personalmente – ha detto Alex Lowes -. Ma la cosa più importante in questo momento è ascoltare gli esperti e le persone che conoscono i fatti per cercare di proteggere la salute dei nostri cari e della comunità. Dopo un inizio di stagione così forte per me sarebbe facile perdere di vista questo problema e voler correre. Ma cerchiamo tutti insieme, in questi tempi difficili, di attenerci alle linee guida e cercare di prendere il controllo della situazione!“.

La Superbike resta col fiato sospeso fino a quando la pandemia non sarà rientrata e Dorna troverà un accordo con i Paesi ospitanti. “E’ chiaro che quando il WorldSBK riprenderà sarà molto emozionante, sia che si tratti di 3 settimane o di 3 mesi. Quindi non vediamo l’ora di farlo e cerchiamo di essere prudenti nel frattempo! Siate intelligenti – ha concluso Alex Lowes -, siate responsabili, diamo il buon esempio“. Jonathan Rea ci scherza su e risponde al collega di box sui social. “Non ti preoccupare amico, con quel vantaggio in campionato puoi anche saltare il prossimo round”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Randy Krummenacher

Randy Krummenacher tira i freni: “Ho un’ottima opinione di MV Agusta”

gabellini mie racing superbike

Superbike: cambio in corsa per MIE Racing, ecco Lorenzo Gabellini

Superbike, Jonathan Rea

Jonathan Rea e Valentino Rossi destini diversi “Se corro ancora a 41 anni, ditemi di smettere””