Superbike Imola Test Day 2: Cal Crutchlow conclude al top

Brutto incidente per Leon Haslam e Shane Byrne

30 giugno 2010 - 14:50

La seconda ed ultima giornata di test Superbike sul circuito di Imola si è conclusa con il miglior tempo di Cal Crutchlow, il quale è riuscito ad abbassare il già ottimo crono fatto segnare da Michel Fabrizio in mattinata. Il #35 del team Yamaha Sterilgarda ha staccato un ottimo 1’47.478 al penultimo giro a disposizione, risultando soltanto sei millesimi più lento nella seguente ed ultima tornata. Sotto il sole cocente dell’autodromo emiliano, il pilota di Coventry ha replicato il risultato ottenuto nei test di Misano di tre settimane fa, grazie ad un giro quasi perfetto (il suo ideal time, per la cronaca, è stato di 1’47.315).

Come già anticipato, il tempo dell’italiano di casa Ducati Xerox Michel Fabrizio ottenuto nella sessione mattutina di oggi, gli è valso il secondo posto assoluto in questi test, ed ha permesso al centauro di Frascati di precedere il britannico del team Suzuki Alstare Leon Haslam, il quale non è riuscito a migliorare l’ottimo crono fatto segnare nella giornata di ieri. Per “Pocket Rocket” questa di mercoledì non è risultata una giornata molto fortunata di prove: problema tecnico (frizione) la mattina ed una caduta al termine del turno, per fortuna senza conseguenze fisiche.

Nel pomeriggio invece, l’inglese del Derbyshire è stato sfortunato protagonista di un contatto con il connazionale Shane Byrne, mentre compiva un giro lanciato. Haslam ha tentato in tutti i modi di evitare il pilota Althea Racing, il quale stava girando a bassa velocità, non riuscendo ad evitare l’impatto. Se per il centauro figlio d’arte non c’è stata nessuna conseguenza rilevante a livello fisico, non si può dire altrettanto per il campione 2008 del BSB: taglio molto profondo alla mano sinistra, con probabile frattura del secondo metacarpo. “Shakey” è stato trasportato all’ospedale di Imola per ulteriori accertamenti.

Sessione molto positiva per Jonathan Rea, che al termine di questi due giorni torna a casa con il quarto miglior tempo, rimediato nella giornata di oggi. Il team Honda Ten Kate, con il quale il nord-irlandese corre, è stato uno dei primi a terminare le prove, avendo testato tutti gli pneumatici messi a disposizione da Pirelli. Quinto posto per Carlos Checa, il quale è risultato il primo pilota classificato a non aver beneficiato delle nuove coperture del fornitore italiano (queste infatti, sono state riservate solo ai team ufficiali).

A seguire troviamo un sorprendente Ruben Xaus in sella alla BMW Motorrad Motorsport, seguito dal secondo pilota Ducati Alhea Shane Byrne e dal leader della classifica piloti Max Biaggi, in sella all’Aprilia RSV4 Alitalia. Da segnalare inoltre la caduta dell’australiano Troy Corser, scivolato all’ultima chicane durante la prima parte del turno pomeridiano. L’autore della pole sul circuito di Misano sabato scorso, non ha riportato alcun danno a livello fisico.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Test Imola, Classifica complessiva dei tempi

01- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – 1’47.478
02- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.376
03- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.512
04- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.618
05- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.669
06- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.764
07- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.851
08- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – + 1.188
09- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.212
10- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.465
11- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 1.553
12- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 1.601
13- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.708
14- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.736
15- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.945
16- Broc Parkes – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.576
17- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 2.596

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Ducati

Superbike, la Ducati a Portimao si affida all’aerodinamica

Superbike, Scott Redding

Scott Redding tra Superbike e MotoGP: una ‘bomba’ nel box Ducati

Superbike, Yamaha

Superbike: Yamaha corre ai ripari, c’è un problema motori come in MotoGP?