Superbike Imola Qualifiche 1: Carlos Checa si riconferma

Haslam sale in terza posizione, Biaggi soltanto 14°

24 settembre 2010 - 13:08

Sotto un cielo completamente coperto di nubi si è appena concluso il primo turno di qualifiche per la classe Superbike a Imola, sessione nella quale i piloti non si sono risparmiati dando il massimo fino al termine tenuto conto della possibilità di precipitazioni atmosferiche per la giornata di domani. Al termine proprio qualche goccia di peggia ha fatto la comparsa sul circuito del Santerno, non abbastanza per fermare i piloti, impegnati ad ottenere il miglior riferimento nelle battute finali. Ad ottenere il best crono della giornata è stato lo spagnolo Carlos Checa (Ducati Althea Racing), autore di un tempo di 1’48″178: si tratta di bis quindi per il pilota spagnolo dopo aver comandato il turno di prove mattutino, su un circuito evidentemente favorevole alle Ducati, ma non certo amato dal “Toro” di Barcellona.

In seconda posizione troviamo il nord-irlandese Jonathan Rea (Honda Ten Kate), molto competitivo nel finale di turno, seguito da Leon Haslam (Suzuki Alstare) di 4 decimi e dal duo Ducati Xerox, col giapponese Noriyuki Haga che ha fatto meglio del compagno di team Michel Fabrizio. Quinto posto per un altro pilota di Borgo Panigale, ovvero l’inglese Shane Byrne, davanti al connazionale Cal Crutchlow (Yamaha Sterilgarda), all’australiano Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) e ad un altro pilota d’oltre Manica, Tom Sykes con la Kawasaki ufficiale (vittima di una caduta senza conseguenze nel corso del turno).

Completa la top 10 lo spagnolo Ruben Xaus, con la seconda S1000RR del team interno, che precede il pilota di casa Lorenzo Lanzi (Ducati DFX Corse), James Toseland (Yamaha Sterilgarda) e Sylvain Guintoli (Suzuki Alstare), mentre il leader della classifica Max Biaggi (Aprilia Alitalia) è soltanto quattordicesimo, in evidente difficoltà sulle numerose buche presenti sul tracciato del “Santerno”.

Per Max Biaggi domani c’è la necessità di risalire in classifica in previsione della Superpole e, soprattutto, delle due gare di domenica dove ha concrete possibilità di festeggiare, con un round d’anticipo, il suo primo titolo mondiale Superbike, a patto di non perdere più di 8 punti da Leon Haslam tornato protagonista a Imola..

HANNspree Superbike World Championship 2010
Imola, Classifica Qualifiche 1

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’48.178
02- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.380
03- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.443
04- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.482
05- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.489
06- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.574
07- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.635
08- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.673
09- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 0.792
10- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 1.046
11- Lorenzo Lanzi – DFX Corse – Ducati 1198 – + 1.097
12- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 1.350
13- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.382
14- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.435
15- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.444
16- Jakub Smrz – Team Pata B&G Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.481
17- Luca Scassa – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 1.598
18- Federico Sandi – Gabrielli Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 3.463
19- Roger Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 3.928
20- Fabrizio Lai – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR – + 4.022
21- Ian Lowry – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 4.070
22- Matteo Baiocco – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 4.137

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli, la cinquina storica da fuga iridata

Superbike

Superbike: Honda HRC al limite, ha già fatto fuori tre motori

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea stuzzica Scott Redding “E’ stato facile dominare”