Superbike: Ducati V4 R “C’è tanto entusiasmo, bene così”

La pioggia manda in fumo la seconda giornata di test ad Aragon ma il team manager Serafino Foti è contentissimo così

15 novembre 2018 - 14:20

Il maltempo ha in gran parte vanificato la seconda giornata di test Superbike ad Aragon complicando i piani Ducati che ha bisogno di accumulare chilometri con la nuova e attesissima Panigale V4 R (qui il video). La pioggia battente non ha impedito a Chaz Davies di compiere comunque qualche giro in condizioni “wet” ma ha congelato i riferimenti ottenuti il giorno prima. Alla prima uscita il gallese ha girato appena 22 millesimi più piano della Yamaha di Alex Lowes e meglio dell’altra R1 di Michael van der Mark, per non parlare della Kawasaki ZX-10R di Leon Haslam. Al momento solo Jonathan Rea sembra fuori portata, ma il secondo e mezzo di vantaggio del Cannibale andrà rivalutato quando la Rossa sarà più avanti nella preparazione.

“E’ stato un inizio assai promettente, Chaz Davies si è trovato subito molto bene” spiega Serafino Foti, team manager di Aruba.it Racing Ducati. “Eravamo convinti del potenziale del mezzo, ma vedere Chaz così vicino agli avversari dopo una manciata di giri è stato abbastanza sorprendente.”

Anche perchè il lavoro di fino è ben lungi dall’essere iniziato…

“Infatti, il primo giorno Davies ha lavorato essenzialmente sull’ergonia: posizione in sella, pedane, manubrio, per cucirsi la moto addosso. Nelle prossime uscite andremo avanti con il nostro programma.” 

La seconda giornata saltata crea problemi?

“Abbiamo trovato veramente brutto tempo, Chaz è uscito per qualche giro sul bagnato ma giusto per qualche sommaria verifica sul comportamento della moto. Non ha senso spingere in queste condizioni, al punto in cui siamo.” 

A Jerez, dal 26 novembre, sulla Panigale V4 R ci sarà anche Alvaro Bautista.

“Siamo molto curiosi, non ha mai gareggiato in Superbike ma è un pilota di grande potenziale che è andato forte con ogni tipo di moto. Siamo molto curiosi di vederlo in azione.”

I tempi di Aragon  (due giorni, ufficiosi)

  1. Jonathan Rea (Kawasaki ) 1.49″668
  2. Alex Lowes (Yamaha) 1’51″157
  3. Chaz Davies (Ducati) 1’51″180
  4. Michael van der Mark (Yamaha) 1.51″852
  5. Leon Haslam (Kawasaki ) 1’52″479
  6. Michael Ruben Rinaldi (Ducati) 1’52″656

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fim cev repsol

CEV, il calendario 2020: Doppio round in Portogallo, entra Misano

can oncu supersport

Nuove sfide: Dalla Moto3, Can Öncü approda in World Supersport

Toprak, Yamaha

Andrea Dosoli: “Visto? Toprak è già veloce anche con Yamaha”