Superbike: David Johnson KO all’esordio con il Team Pedercini

Infortunio con conseguente forfait all'Ulster Grand Prix

9 agosto 2012 - 11:57

Un esordio non proprio fortunato. David Johnson, esperto pilota australiano dal 2002 trasferitosi in Europa con buoni risultati raggiunti nei campionati britannici (attuale protagonista del British Superstock 1000 con una BMW del Carbontek Racing) e Road Racing (ha corso quest’anno al Tourist Trophy con Quattro Plant Kawasaki), ha rimediato un doppio-infortunio a seguito della caduta di Gara 1 a Silverstone di domenica 5 agosto.

Raggiunto l’accordo con il Team Pedercini per sostituire Leandro Mercado (tornato nella Superstock 1000 FIM Cup), “Davo” nella caduta di Gara 1 ha rimediato non soltanto la lussazione della spalla sinistra, ma anche la frattura del polso sinistro, tanto da vedersi costretto ad un intervento chirurgico in questi giorni.

Per questo infortunio Johnson, già wild card lo scorso mese di febbraio a Phillip Island con una BMW S1000RR di Rossair AEP Racing, è stato costretto alla resa per l’Ulster Grand Prix, la corsa su strada più veloce del pianeta dov’era atteso al via con le Kawasaki del pluri-decorato team McAdoo.

La speranza di “Davo” è di recuperare al più presto per ripresentarsi al via del British Superstock 1000 e, se ci sarà l’occasione, anche nel WSBK sempre con il Team Pedercini.

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea ammette: “Chaz Davies è tornato fortissimo”

British Talent Cup: Seabright e Horsman vincenti a Snetterton

Superbike 2020: Tom Sykes resterà in BMW