Superbike: cresce la MV Agusta con Claudio Corti a Portimao

Progressi nella due giorni di test in Algarve

22 gennaio 2014 - 3:07

All’effettivo primo test dopo lo “shakedown” dello scorso mese di novembre a Jerez de la Frontera, il sodalizio “MV Agusta Reparto Corse – Yakhnich Motorsport” ha proseguito all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão il lavoro di sviluppo della MV Agusta F4 RR in configurazione Superbike. Con diverse novità sviluppate nel corso dell’inverno dal Reparto Corse di Schiranna, Claudio Corti, punta di diamante del progetto, nella due giorni di prove ha mostrato degli incoraggianti progressi sul piano cronometrico passando dall’1’47″0 del Day 1 ad un miglior tempo sul giro finale in 1’44″5, seppur distante dalla “pole” ufficiosa di Alex Lowes (Crescent Suzuki) in 1’42″5. “Il motore ha davvero un buon potenziale“, ha spiegato il primo Campione Europeo Superstock 600 nella storia. “Dobbiamo ancora sistemare diversi aspetti della moto in termini di elettronica e sospensioni, ma è un progetto partito da zero. Credo in ogni caso questa possa esser una stagione positiva per noi“.

Rispetto al primo test di Jerez, la MV Agusta F4 RR del Yakhnich Motorsport ha presentato sviluppi in materia di motore, elettronica e sospensioni, in attesa della versione “definitiva” che esordirà in gara il prossimo 23 febbraio a Phillip Island.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Barni Racing Team

Superbike, Barni e SC-Project: un nuovo scarico per Tito Rabat (VIDEO)

rea superbike kawasaki

Superbike, Jonathan Rea: “Importante capire il comportamento del motore”

Superbike, Jonathan Rea

Test Jerez: La Superbike riuscirà ad accendere i motori?