Superbike, Toprak

Superbike Aragon, prove 3: Rea vs Redding l’antipasto della sfida

Toprak Razgatlioglu è stato il più veloce nella FP3 per un millesimo di secondo su Scott Redding. Ma sulla distanza la sfida è fra Ducati e Kawasaki

22 maggio 2021 - 9:35

Toprak Razgtalioglu è stato il più veloce nella mezz’ora disponibile nella terza e ultima sessione di prove della Superbike ad Aragon. Come successo venerdi mattina in FP1, il turco della Yamaha è apparso molto incisivo con gomma nuova (soffice). Ha messo in riga un determinatissimo Scott Redding, un solo millesimo di ritardo, e le due Kawasaki di Alex Lowes e Jonathan Rea. Si mantiene nei quartieri alti la Honda HRC con Alvaro Bautista: potrebbe essere una delle mine vaganti di gara 1 che scatta alle 14.

Kawasaki vs Ducati, prove di battaglia

Non tenete troppo conto dei tempi che vedete qui sotto, perchè la classifica si è movimentata negli ultimi cinque minuti quando diversi piloti hanno montato la gomma supersoffice SCX. Più intrigante è stato il confronto diretto, durato otto giri, fra Jonathan Rea e Scott Redding. I due principali candidati al Mondiale 2021 erano vicinissimi, il nordirlandese a dettare il ritmo e il ducatista a mordere i polpacci. Hanno fatto una bella serie di giri in 1’50” netto, passo apparso fuori portata per tutti gli altri. Con la gomma più dura Toprak era ottavo e neanche Chaz Davies, velocissimo in FP2 (con 48 gradi sull’asfalto) in condizioni fredde  è sembrato all’altezza di Rea e Redding.

Guerra di gomma

La FP3 si è svolta infatti con 14°C aria e 21°C d’asfalto, cioè valori ben aldisotto di  venerdi: in FP1 la pista era a 31°C, al pomeriggio 48°C. E’ un fattore decisivo perchè con molto caldo alcuni piloti (Rinaldi, Bautista e forse qualche altro) potrebbero azzardare in gara 1 la scelta SCX, cioè la supersoffice che Pirelli aveva progettato per i dieci giri della Superpole. Su alcuni tracciati poco impegnativi per le coperture, come Aragon, si sta rivelando una scelta al limite anche per la lunga distanza, che qui è fissata in 18 giri. La SCX però non è utilizzabile da piloti grandi e pesanti, come Scott Redding, che infatti dopo le prove venerdi ci è andato giù duro (qui lo sfogo del ducatista). Se però le temperature non supereranno una certa soglia (30-35°C d’asfalto) la SCX  sarà praticamente inutilizzabile, a meno di non voler rischiare tutto per tutto.

Alle 11:10 prima Superpole 2021

I piloti Superbike adesso prepareranno il primo assalto Superpole di questa stagione. Il primato nel giro tutto-o-niente appartiene a Jonathan Rea, che qui un anno fa ha conquistato la migliore casella con il tempo di 1’48″767. Il Cannibale andrà a caccia della Superpole numero 28 in carriera. Nelle due sessioni del venerdi il più veloce nella combinata è stato Toprak Razgtalioglu (Yamaha), ma al pomeriggio il turco è tornando nei ranghi e il più incisivo è stato Chaz Davies, con la Ducati Go Eleven. Qui tutti i tempi di giornata. Alle 14 partirà gara 1, i giri da percorre sono 18, per complessivi km. 91,386

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Loris Baz, Ducati

MotoAmerica, La Ducati in fumo spegne il sogno di Loris Baz

ana carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della ‘guerriera rosa’. “Una gara pazza!”

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike: Fate largo a Michael Rinaldi, il pilota operaio