Superbike 2019: Sandro Cortese “Sono qui per imparare, ma…”

Il tedesco di origine calabrese ha percorso i primi chilometri con la Superbike. E se fosse la sorpresa?

26 novembre 2018 - 13:57

“Non ho mai provato una moto 1000, non vedo l’ora di farlo. Qui ho tutto da imparare,  credo che sarà divertante”. Sandro Cortese, 28 anni, a Jerez ha percorso i primi chilometri su una Superbike. Ma parliamo di un pilota che ha già vinto due Mondiali: in Moto3 nel 2013 e quest’anno la Supersport. Ha dato scacco matto al debutto nella categoria con una squadra (team Kallio) che probabilmente non era all’altezza delle formazioni seguite più direttamente da Yamaha Europa. “Sandrissimo” approda in top class in punta di piedi, ma non ci stupiremmo di vederlo molto presto dare (molto) fastidio ai soliti noti (qui i tempi alle 14:30 di lunedi 26 novembre)

Nella prima giornata di test a Jerez Cortese è stato uno dei primi ad imboccare la corsia dei box, nonostante la pista fosse ancora bagnata per le piogge del giorno precedente. “Devo abituarmi a questo tipo di moto, la devo prendere con calma, perchè il livello è altissimo” spiega. “Me la dovrò vedere coi mostri sacri di questa categoria, uno ce l’ho proprio accanto nel box” sorride indicando la Yamaha gemella di Marco Melandri (qui il video). “Proverò ad imparare da tutti, Melandri è un supercampione, mi farà da maestro.”

Cortese parla un ottimo italiano, eredità delle sue origini calabresi: la famiglia è originaria di Cirò. “In effetti non parlo bene l’italiano, ma il calabrese si” sorride.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike: Alvaro Bautista “Le Pirelli mi avevano spaventato, adesso sono il top”

civs 2020

CIVS: il nuovo calendario 2020, sei tappe da agosto ad ottobre

cev estoril

CEV, scatta il 2020! Autorizzati i primi due round in Portogallo