Superbike 2019: C’è una Yamaha per Marco Melandri

Salta fuori una YZF-R1 per l'ex iridato: sarà gestito dal team GRT e farà coppia con Sandro Cortese

5 novembre 2018 - 12:33

Rischio ritiro scongiurato: per Marco Melandri è pronta una Yamaha YZF-R1 che verrà gestita dal team GRT insieme a quella del  tedesco Sandro Cortese, neo campione del Mondo  della Supersport. Le firme non ci sono ancora, quindi una certa cautela è d’obbligo. Ma sarebbe questione di giorni, se non di ore: l’annuncio ufficiale dovrebbe avvenire all’Eicma, il salone milanese che chiude domenica 11 novembre.

PRESSIONE – Yamaha in un primo momento aveva chiuso la porta in faccia a Melandri precisando di voler puntare sulla valorazzazione dei giovani piloti. Ma poi i piani sono radicalmente cambiati su insistente pressione Dorna. Il promoter spera che avere Melandri sullo schieramento induca Mediaset a confermare l’accordo TV scaduto a fine 2018. L’arrivo dell’ex iridato  scombussola i piani Yamaha: GRT deve rinunciare alla Supersport per cui Federico Caricasulo dovrebbe tornare in prestito ad Evan Bros, la formazione che l’ha lanciato.

SPONSOR – L’operazione Melandri-Yamaha è coperta in parte da Pata, che è già sponsor principale del team Yamaha ufficiale con Michael van der Mark e Alex Lowes. Per resto si parla di trattativa molto avanzata con Eni, petroliere nazionale che in passato è stato anche title sponsor del Mondiale.

1 commento

higwr_622
4:11, 5 novembre 2018

Chissà com’è contento il giovane Caricasulo…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Leon Camier

Superbike, Leon Camier ancora out a Portimao

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati

Superbike: Scott Redding-Ducati, adesso c’è anche la firma

Jonathan Rea, Portimao Test

Superbike: Jonathan Rea prova l’evoluzione Kawasaki 2020