Superbike Catalunya 2020

LIVE Superbike Catalunya: vittoria di Davies, 4° Rea, 6° Redding

LIVE Superbike della Gara-2 in Catalunya. La diretta in tempo reale con commenti e cronaca dal Montmelò. Jonathan Rea può blindare il Mondiale 2020.

20 settembre 2020 - 15:30

Prima vittoria stagionale per Chaz Davies che sale sul podio insieme a van der Mark e Gerloff. 4° Jonathan Rea che riesce a limitare i danni dopo una timida partenza. Il pentacampione Superbike anticipa Tom Sykes e Scott Redding, guadagnando ulteriori punti di vantaggio in classifica.

-2 giri: Problema al motore per Rinaldi che è costretto a ritirarsi…

-4 giri: 1,7″ il vantaggio di Davies su vd Mark.

-6 giri: Davies si avvia verso la sua prima vittoria stagionale. Alle sue spalle le Yamaha di vd Mark e Gerloff. 4° Rinaldi davanti ai due big Rea e Redding. Cosa è successo a Jonathan alla partenza?

-8 giri: Rea non riesce a tenere la scia di Rinaldi, Redding si mette negli scarichi del pentacampione Superbike. Davies resta al comando.

-10 giri: Sfida tra Davies e vd Mark per il primo posto, 3° Gerloff davanti a Rea, Rinaldi e Redding.

-12 giri – Van der Mark sorpassa il compagno di marca Gerloff. Reddding 6° davanti a Sykes, Laverty, Lowes, Baz, Haslam, Caricasulo 12°.

-13 giri: La top-5: Davies, Gerloff, van der Mark, Rea, Rinaldi.

-15 giri: Caricasulo è risalito fino alla 13esima piazza. Loris Baz, partito dalla prima fila, è invece scivolato in decima posizione. Chaz Davies resta in testa al gruppo, ma Michael Rinaldi lo studia.

-17 giri: Davies al comando, ma Rinaldi e van der Mark non mollano la presa. 5° Rea che si mette alle spalle Redding: tra i due si prospetta una bella sfida…

-19 giri: Rinaldi e Davies sorpassano l’olandese della Yamaha, 5° Redding davanti a Jonnhy.

-20 giri: Partenza troppo soft per Rea che scivola 5°. Al comando Van der Mark seguito da Rinaldi, Gerloff e Davies. Redding riesce a superare Rea.

14:59 – Inizia il giro di riscaldamento.

14:57 – Van der Mark scatta in pole, 2° Rea. 4° e 6° posto per Davies e Rinaldi, 8° Redding. Ultima piazza per Federico Caricasulo a causa di una penalizzazione nella Superpole Race.

14:53 – Jonathan Rea oggi ha una grande occasione per staccare il biglietto iridato. Il nordirlandese si avvia verso il sesto titolo WorldSBK consecutivo. Intanto in MotoGP trionfa Maverick Vinales, dopo una clamorosa caduta di Pecco Bagnaia che ha guidato gran parte della gara. Sul podio Joan Mir e Pol Espargarò, out Valentino Rossi.

Il pre-gara in Catalunya

Il sesto appuntamento del Mondiale Superbike 2020 si chiude con Gara-2 in Catalunya. Jonathan Rea si conferma il vero matador del Montmelò, segnando il miglior crono nelle libere, nella Superpole e nel primo round. Nella Superpole Race il pilota nordirlandese della Kawasaki si accontenta del secondo gradino del podio alle spalle di Van der Mark, ma allunga in classifica su Scott Redding. Alla vigilia di Gara-2 il gap punti è pari a 48, quando mancano ancora due appuntamenti: in Francia (2-4 ottobre) e Portogallo (16-18 ottobre).

Scott Redding fa il possibile per tenere il passo del campione Superbike. Dopo il podio di sabato, non brilla nella mini-gara di dieci giri di domenica mattina. Affonda in ottava piazza e consente al diretto avversario di guadagnare ulteriori 7 punti. Un gap che rischia di diventare incolmabile se non proverà a superarlo in questo pomeriggio in Catalunya.

Per Michael van der Mark è la quarta vittoria Mondiale in carriera. Il Montmelò si sta rivelando terreno favorevole per le Yamaha: 3° posto per Loris Baz, quinto l’americano Garrett Gerloff. La Ducati con la gomma supersoffice ha riscontrato qualche problema di troppo. Non brilla neanche Michael Rinaldi che ha chiuso sesto. Gara-2 in programma alle ore 15:00. Con le temperature dell’asfalto più alte potrebbe cambiare qualcosa negli equilibri in pista.

Commenti chiusi in questo articolo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco supersport 300

UFFICIALE Ana Carrasco-Provec Kawasaki, rinnovo con vista al titolo 2021

barnabo ducati barni superbike

Superbike, Barni Racing: “Essenziale trovare il budget per l’intera stagione”

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM