Chaz Davies

Chaz Davies sul podio di Portimao: “Mi scuso con Alvaro Bautista”

Chaz Davies conquista un podio in gara-1 a Portimao. Alla prima curva è quasi contatto con Alvaro Bautista che perde diverse posizioni.

7 settembre 2019 - 23:10

Il Mondiale di Superbike torna in scena a Portimao dopo la lunga pausa estiva e si ricomincia con un doppio buon risultato per il team Aruba.itRacing – Ducati. Chaz Davies, reduce dalla vittoria di Laguna Seca, ha conquistato il podio partendo dalla 12esima piazza, alle spalle del vincitore Jonathan Rea. Alvaro Bautista ha perso diverse posizioni alla partenza dopo essersi quasi toccato con il suo compagno di team. Scivolato in 16esima posizione dopo un giro ha recuperato fino al 4° posto (qui cronaca e classifica di gara 1)

Settimo podio stagionale per il pilota britannico della Ducati in Portogallo, frutto di un’ottima partenza che gli ha consentito di guadagnare molte posizioni. “Sono davvero contento del secondo posto, soprattutto dopo la mia pessima prestazione in Superpole che mi ha relegato in dodicesima posizione in griglia. Portimão è una pista particolare, diversa da quella di Laguna Seca – ha sottolineato Chaz Davies -. Inoltre è molto difficile effettuare i sorpassi, per questo motivo sono felice di essere salito nuovamente sul podio. Ho fatto un ottimo primo giro, riuscendo a superare parecchi avversari mantenendo di conseguenza un ritmo davvero buono“.

L’entrata un po’ azzardata alla prima curva dopo il semaforo verde ha creato qualche problema al compagno di squadra Bautista. “La mia partenza non è stata ottimale, ammetto che sono entrato nella prima curva in modo abbastanza aggressivo, e credo di aver fatto raddrizzare la moto a Álvaro. Non era assolutamente mia intenzione causargli dei problemi ma è successo così – ha concluso Chaz Davies -. Ho visto lo spazio e mi sono buttato dentro, mi scuso con lui per questo episodio“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea, Scott Redding

Jonathan Rea: “Ducati ha scelto il top, Scott Redding ha talento”

Alvaro Bautista, Giulio Nava

Superbike: Alvaro Bautista porta in Honda il capo tecnico Giulio Nava

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike: Toprak, adesso manca solo vincere