Misano World Circuit

Misano tra Superbike e MotoGP: analisi di una passione e di un territorio

Misano unico circuito italiano ad ospitare Superbike e MotoGP nella stagione 2021. Analisi e numeri di un territorio che vive di turismo e motori.

8 giugno 2021 - 20:00

di Marta Martello

L’organizzazione di un Gran Premio importante, MotoGP o Superbike, eventi che tanto appassionano i tifosi, richiede un grande impegno da parte degli addetti ai lavori. Ci sono molti aspetti da considerare per organizzare un GP di successo: logistica, sicurezza, comunicazione e media, località dell’evento, budget, sponsor e fornitori.

L’organizzazione dei GP

Proprio la scelta del luogo gioca un ruolo chiave nella riuscita dell’evento, in quanto deve rispettare gli alti standard richiesti da queste manifestazioni internazionali, che hanno un pubblico di tifosi ed un pubblico business. In particolare, una facile accessibilità, una variegata rete di strutture di alloggiamento, personale qualificato e preparato. Ed infine il luogo deve offrire diversi tipi di attività ricreative, per intrattenere non solo il pubblico dell’evento ma anche i turisti. Un esempio molto chiaro di connubio fra territorio ed evento è proprio Misano Adriatico, dove è situato il Misano World Circuit. L’unico circuito italiano che quest’anno ospiterà le gare dei due maggiori campionati delle due ruote: MotoGP e Superbike.

Come spiega Cesare Trevisani dell’ufficio stampa del MWC, l’organizzazione di questi grandi eventi richiede da parte del circuito e dell’organizzatore Dorna Sport la pianificazione delle varie fasi. Una prima fase prevede la scelta delle date e la loro condivisione. La seconda fase prevede l’attivazione delle prevendite, che normalmente iniziano nel mese di novembre. Questa fase negli ultimi due anni segnati dal Covid comprende le “varie procedure per la restrizione sui biglietti e quindi tutto l’iter riguardante le vendite e, nel caso, i procedimenti di rimborso” spiega Trevisani. Una terza fase che riguarda gli aspetti organizzativi impegna circa tre mesi di lavoro dedicati alla manifestazione.

L’integrazione tra motori e turismo

Che il Misano World Circuit sia una struttura di successo è evidente. Grazie anche al modo in cui si integra con il territorio, lavorando in sinergia con enti, istituzioni ed imprese locali. Come ci ha spiegato Andrea Albani, direttore del MWC, questi eventi sportivi contribuiscono alla promozione delle eccellenze del territorio.

In generale, il successo degli eventi motoristici in Emilia-Romagna è reso possibile grazie all’appeal turistico della regione. Soprattutto della Riviera Romagnola, che attrae ogni anno turisti italiani ma anche stranieri, grazie alle numerose attività culturali, sportive, turistiche e gastronomiche offerte dal territorio. Oltre all’ampia rete di strutture ricettive come hotel, campeggi, residence ed alla passione per i motori che ha sempre caratterizzato quest’area. Non è un caso che proprio in Emilia-Romagna sia nata la Motor Valley che racchiude musei, team, circuiti, piloti, centri formativi ed imprese che esprimono il motorsport Made in Italy.

Uno studio di Trademark Italia per il Misano World Circuit ha messo in luce che nel 2018 la provincia di Rimini è stata scelta come destinazione turistica principalmente dagli italiani. Per quanto riguarda il pubblico internazionale, al primo posto ci sono i mercati di lingua tedesca (Germania, Svizzera e Austria), seguiti da Russia, Paesi dell’Europa dell’Est e Francia.

L’indotto economico per il territorio

Gli eventi sportivi del MWC contribuiscono quindi all’indotto del territorio. In passato l’area della Riviera Romagnola ed in particolare la zona di Rimini è stata caratterizzata da grandi investimenti. Ed un indotto consistente come i 162 milioni di euro stimati nel 2018 dallo studio di Trademark Italia. Sempre questo studio ha rilevato che di questi, 62,5 milioni di euro sono per la componente alloggio. 42,4 milioni per la componente ristorazione, 22,8 milioni per attività ludica e shopping. 7,1 milioni di euro per la componente mobilità. Inoltre, ogni anno le attività del circuito favoriscono oltre 710mila rooming night all’incoming turistico, che costituisce il 3,5% delle presenze in Provincia di Rimini.

In un confronto fra i due principali campionati delle due ruote emerge che la MotoGP rappresenta il 38,8% di questo impatto, mentre la SBK rappresenta oltre il 15%. Ovviamente in periodo di pandemia i numeri sono minori. Come i 13,5 milioni di euro della doppia gara di MotoGP del 2020 emersi da un altro studio di Trademark Italia per il Misano World Circuit.

Questi eventi rappresentano comunque un’occasione di promozione del territorio a livello mediatico non solo nazionale ma anche internazionale, che, proprio in questo periodo denso di limitazioni e di difficoltà economica, è fondamentale. Proprio per questo il GP di Superbike nel weekend 11-13 giugno 2021 è tanto atteso. Insieme alla MotoGP di settembre giocherà un ruolo importante per il territorio riminese.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò prova diversamente: “Copierò Marc Marquez”

MotoGP Aramco VR46 Ducati

MotoGP: ecco Aramco VR46, team satellite Ducati. Con Valentino Rossi?

motogp honda marquez assen

MotoGP, Honda fuori dal podio ad Assen solo nella stagione 2009