Marco Melandri

Marco Melandri: “Yamaha sapeva che ci avevo visto giusto”

Il pilota GRT Yamaha torna nelle posizioni che contano sfruttando bene le novità tecniche già sperimentate nei test di Misano. Podio possibile?

7 giugno 2019 - 18:23

Marco Melandri ha spinto la Yamaha a introdurre parecchie modifiche di ciclistica in modo da poter “personalizzare” l’assetto della R1. Gli altri piloti del diapason hanno fatto spallucce, considerando che il serbatoio più piccolo non fosse necessario, ma appena il ravennate ha ricevuto le novità, il risultato si è visto.  Solo in Australia (terzo posto) abbiamo visto il vero Melandri, poi era cominciata una crisi che sembrava senza fine. Il sesto tempo del venerdi è il viatico per un week end da protagonista. Il podio potrebbe non essere un miraggio. Qui cronaca e tempi del venerdi.

“SIAMO MIGLIORATI IN TUTTE LE AREE”

“Con il serbatoio più piccolo abbiamo modificato radicalmente la posizione di guida e adesso riesco a spostarmi meglio sulla moto” spiega Marco Melandri.Il rendimento della mia Yamaha è migliorato in tutte le aree. La sensazione migliore è che adesso riesco a sentire meglio il contatto della gomma al suolo. Abbiamo fatto un cambiamento così radicale che praticamente tutto il lavoro di messa a punto sta ripartendo da zero. Rispetto ai test invernali sta andando in maniera completamente diversa.”

“CONTERA’ ESSERE VELOCI ALLA FINE”

Qui farà molto caldo e diciannove giri sono tanti, penso che la particolarità sia che per la prima volta avremo più problemi di tenuta all’anteriore che al posteriore. La gomma davanti perde consistenza abbastanza velocemente e commettere un errore è molto facile. Inoltre il passo gara di diversi piloti è velocissimo: Bautista, van der Mark e Rea hanno fatto vedere cronologici impressionanti. Io proverò a non essere molto lontano da loro. Conterà la qualifica, perchè partire nelle prime file è fondamentale. La gara vera comincerà dal decimo giro in poi.”

Foto: Diego De Col

1 commento

l.gualin_14101358
21:12, 7 giugno 2019

Dare sempre retta ad un campione come Melandri!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea si lancia verso quota 100

Superbike, Magny Cours

Superbike Magny Cours, Gli orari in pista e le dirette SKY MotoGP HD e TV8

Superbike, Aprilia

Superbike, “Far correre l’Aprilia 1100 nel Mondiale? Non se ne parla”