Jonathan Rea, Superbike

Jonathan Rea infierisce sulla Ducati “Il supermotore non basta per vincere”

Il Cannibale mette il sigillo su una stagione strepitosa. La Ducati V4R ha alzato l'asticella, Jonathan Rea ancora di più

27 ottobre 2019 - 15:32

Jonathan Rea mette il sigillo sulla sua migliore annata. Una tripletta in Qatar, a giochi già fatti da tempo, dominando su un tracciato che sulla carta avrebbe dovuto esaltare le doti velocistiche della Ducati V4R. Il Cannibale si è tolto anche la soddisfazione del confronto corpo a corpo con Alvaro Bautista, che aspettavamo da inizio campionato. E’ durato solo pochi giri, però: anche se la Rossa sul dritto volava, Jonathan Rea ha fatto una differenza abissale nel misto. Dopo essersi preso tutto, ma proprio tutto, il pilota più vincente della storia Superbike ha inferito sugli avversari: “Abbiamo dimostrato che un supermotore non è sufficiente per vincere.”

“MEGLIO DI QUANTO SPERASSIMO”

“A metà campionato io e la squadra ci eravamo prefissati un obiettivo: arrivare ai due round finali di stagione con la possibilità di giocarci ancora il Mondiale” ammette Jonathan Rea. “Ma le cose sono andate meglio del previsto, non me lo sarei mai aspettato di poter chiudere i giochi in anticipo. Per la verità non mi sarei aspettato neanche di perdere undici gare di fila all’inizio del campionato. Abbiamo passato momenti duri, ma non ci siamo mai smarriti. Neanche quando per noi sembrava finita.” 

“LA KAWASAKI SI ADATTA BENE”

Diciassette vittorie, con due triplette (Donington e Losail, ndr) è un bel bottino, sono davvero molto felice. Sono super orgoglioso di tutto il mio team. Questo fine settimana abbiamo rivoluzionato l’assetto molte volte: da gara 1, alla Superpole Race fino a gara 2. Ma la Kawasaki ha una finestra d’esercizio molto ampia, ci sono pregi e difetti, ma in ogni modo ne usciamo sempre bene. Non ci avrei scommesso di potercela fare qui e in Argentina, i tracciati coi rettilinei più lunghi…” Quando c’è di mezzo il  Cannibale, mai dire mai…

Jonathan Rea, “In Testa, la mia autobiografia” Clicca qui per acquistare on line

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: Scott Redding vola, ma Jonathan Rea non ha paura

Leon Camier

Superbike Test Aragon, giorno 2: Scott Redding a tutta forza

Leon Camier

Superbike: Leon Camier allarme rientrato, la spalla è a posto