Superbike, Jonathan Rea a Jerez

Jonathan Rea: “Grazie Kawasaki, mi sento bene sulla moto”

Jonathan Rea lascia Jerez con una giornata di test e buone sensazioni. Prossima uscita con la Superbike a Portimao il 4-5 marzo.

11 febbraio 2021 - 22:39

Con Alex Lowes assente per un infortunio alla spalla, Jonathan Rea ha girato da solo nel test Superbike di Jerez. Il sei volte iridato della Kawasaki ha fatto registrare buoni tempi sul giro sull’ultimo sviluppo della nuova moto, anche se la pista presentava chiazze bagnate. Erano previsti due giorni di test, ma ha preferito evitare nel day1 a causa del maltempo. Jonathan Rea ha sfruttato la pista quasi asciutta del pomeriggio, completando 40 giri, con il suo miglior tempo di 1’40″6 realizzato con pneumatici da gara.

La prossima uscita in pista per la squadra KRT WorldSBK è prevista a Portimao il 4 e 5 marzo. Soddisfatto il nordirlandese dopo un lungo periodo lontano dalla sua Ninja. “Viaggiare in questo momento è difficile per tutti. Avevamo intenzione di provare mercoledì ma abbiamo avuto brutto tempo. Abbiamo fatto un altro sforzo per restare e giovedì abbiamo ottenuto dei giri produttivi. Ringrazio la squadra per l’enorme sforzo ed è stato un test così positivo“. Buone le prime sensazioni, sia dal punto di vista fisico che tecnico. “Lascio il test molto contento di quello che abbiamo fatto e mi sento benissimo sulla moto. Anche il lavoro che ho svolto a casa sta dando i suoi frutti – ha aggiunto Jonathan Rea – e non vedo l’ora di tornare in sella“.

Tre ore circa di lavoro per monitorare la moto della stagione Superbike 2021. Nel box iridato hanno lavorato soprattutto su alcuni aggiornamenti al motore, mappe ed elettronica. “Abbiamo raccolto tutte le informazioni e sono molto felice – ha ammesso Pere Riba, capo meccanico di Jonathan Rea -. Questo genere di cose richiede la comprensione e il feeling del pilota. Sono lieto di partire con alcuni giri completati e possiamo usare i dati per fare i prossimi passi… Ovviamente dobbiamo confermare queste cose in altre piste, quando andremo a provarle. Nel complesso, questo è stato un buon test e sono felice“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Kawasaki

Superbike, test Portimao “La Kawasaki va più forte sul dritto”

Superbike Eugene Laverty

Superbike, Eugene Laverty “Nuova BMW più potente ma la strada è lunga”

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding sfida Jonathan Rea: “Non ho più nulla da imparare”