Markus Schramm, BMW Motorrad, Tom Sykes

Herr Markus Schramm: “La BMW arriverà al vertice Superbike”

Il potenziale della nuova S1000RR è notevole ma il colpo clamoroso ancora non c'è stato. Il capo di BMW Motorrad non ha fretta

24 maggio 2019 - 8:19

Markus Schramm, grande capo di BMW Motorrad, non ha fretta. La nuova S1000RR ha mostrato buone potenzialità e al debutto di Phillip Island aveva destato sensazione, come tempi sul giro secco. Ma dopo cinque round Tom Sykes e Markus Reiterberg non sono ancora riusciti a mettere a segno risultati clamorosi. Il migliore è stato il quinto del britannico ad Aragon, l’emergente tedesco vanta due sesti posti. Tom Sykes è decimo nel Mondiale, con 56 punti conquistati. Nella classifica Costruttori la BMW è quarta, dietro c’è soltanto la Honda protagonista di un terribile avvio di stagione.

“SIAMO ANCORA IN RODAGGIO MA…”

Markus Schramm ha tracciato il bilancio con Speedweek, testata on line di riferimento nell’area tedesca. “Questa è una stagione di assaggio, non abbiamo la stessa esperienza delle altre squadre” mette le mani avanti il capo dell’area moto del gigante bavarese. “Non abbiamo fretta, dobbiamo avanzare passo dopo passo. Non ci eravamo posti obiettivi immediati. Sento comunque che molto presto lasceremo il segno e che nel lungo termine ci toglieremo molte soddisfazioni.”

“RESTEREMO IN SUPERBIKE MOLTO A LUNGO”

Nell’immediato, però, un obiettivo c’è. “La moto e i nostri piloti hanno fatto vedere a sprazzi grande competitività. Sento che molto presto lasceranno il segno. Questo non è importante tanto per la BMW, quanto per piloti è squadra. Tenere alta la motivazione è importante.”Il programma BMW in Superbike è di lungo termine. Il rientro in forma ufficiale è stato fortemente voluto dallo stesso Schramm, presidente dal maggio 2018. “Le corse sono nel DNA di BMW da cento anni. Siamo tornati in forma ufficiale e crediamo di avere già un buon pacchetto. Siamo tornati in Superbike per restarci a lungo. Molto a lungo...”

 

1 commento

walterguzzi
11:02, 24 maggio 2019

Che fretta c è sono 10 anni che non combinate niente

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lorenzo Savadori

Superbike 2020: Lorenzo Savadori, (quasi) fatta con Pedercini Kawasaki

Superbike, Pirelli, Jonathan Rea

Superbike in Francia: Pirelli sarà main sponsor, Rea primo match point

Superbike 2020, Kiefer Racing

Superbike 2020: Kiefer Racing cambia scenario con Jonas Folger e BMW?