Superbike, nuove pinze freno Brembo

Disco ventilato in MotoGP, pinze in Superbike: le ultime “diavolerie” Brembo

Brembo ha portato delle innovazioni "hot" nei test MotoGP e Superbike. A Losail ha esordito un nuovo disco ventilato, a Misano un'innovativa pinza freno.

16 marzo 2021 - 23:32

Brembo ha portato grandi novità nei primi test sia della MotoGP che della Superbike. Durante la preseason della classe regina in Qatar ha esordito un disco freno ventilato, ideale per i circuiti in cui l’impianto frenante tende a superare gli 800°C di sicurezza. A provare l’aggiornamento dell’azienda lombarda ci hanno pensato Ducati, Suzuki e Yamaha con feedback positivi. Anche se il nuovo disco è stato ideato per piste più ‘hot’ come Motegi e il Buriram, dove gli impianti frenanti vengono stressati maggiormente, poiché i layout obbligano i piloti ad agire molte volte sulla pinza del freno. La struttura del disco ventilato è caratterizzata da 75 intagli nella parte interna del disco che favoriscono un migliore raffreddamento. In questo modo Brembo si tiene al passo con la continua innovazione tecnologica della MotoGP.

Nuove pinze per la SBK

L’azienda di fama internazionale si è evoluta anche in Superbike. Nel test di Misano hanno sperimentato una pinza freno ispirata alla MotoGP, ma adattata alle derivate di serie. Scott Redding ha testato la nuova componente sulla sua Ducati ufficiale. “Avevamo pinze sviluppate per temperature più alte. La prestazione in frenata era identica ed era al solito alto livello. Dovremo aspettare e vedere come funziona a temperature più elevate“, ha detto il pilota britannico. Tra due settimane verrà provata nuovamente nei test in Catalunya.

La nuova pinza freno per la Superbike presenta delle alette di raffreddamento, ma serviranno tracciati più impegnativi per valutarne l’effettivo valore. “A Barcellona avremo condizioni più significative per provarlo. Ma finora siamo molto soddisfatti“, ha commentato il tecnico Brembo Franco Zonnedda. “Le pinze freno provengono dalla versione MotoGP, ma sono state progettate appositamente per il Campionato Mondiale Superbike“, ha aggiunto il tecnico dell’azienda. “Siamo fiduciosi che il sistema funzionerà bene e che avremo prestazioni migliori“.

Foto: motogp.com / worldsbk.com

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Razlan Razali e Johan Stigefelt

MotoGP, Razali-Yamaha verso la firma: Valentino Rossi guarda oltre

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Aleix Espargarò su Pecco Bagnaia: “Le regole sono regole”

Superbike Razgatlioglu

Superbike, calvario senza fine per Razgatlioglu: salta i test ad Aragón