Alvaro Bautista: “Siamo lenti, ma tutti al limite”

Il ducatista ha chiuso il venerdi con il terzo tempo, ma ha il passo più efficace. "Non era giornata ideale per fare giri a sensazione"

21 giugno 2019 - 18:11

Alvaro Bautista ha chiuso il venerdi con il terzo tempo complessivo, ma nel secondo turno, con 46°C sull’asfalto, sul passo è andato decisamente più forte di Jonathan Rea. I tempi di tutti sono stati ben più lenti rispetto ai test di tre settimane fa. In quella occasione Rea era stato il più veloce in 1’34″9, contro 1’36″029 realizzato nella sessione del mattino, la più fresca, quindi meno indicativa in ottica gara. Nel pomeriggio il pilota Kawasaki si è fermato a 1’36″443, mentre Alvaro ha firmato un convincente 1’36″156, contro 1’36″263 ottenuto in FP1. Qui cronaca e tempi di FP2. Sempre a Misano Alvaro Bautista parlerà di rinnovo di contratto con la Ducati. “La nostra intenzione è tenerlo” dice Paolo Ciabatti. Ma il rinnovo non è così scontato, ecco com’è la situazione.

“SONO VELOCE SUL PASSO”

La pista era molto lenta, non c’era aderenza, condizioni molto diverse da quelle dei test” ha confermato Alvaro Bautista. “Ho provato varie gomme, ma il risultato non è cambiato. Ero al limite, non si poteva andare più forte di così. Ma evidentemente anche gli altri sono al limite. Ho l’impressione che qui siamo tutti sulla stessa barca. A questo punto non ho idea su quali saranno le condizioni che troveremo in gara, dobbiamo prepararci a tutte le condizioni. Sia che l’aderenza torni, sia che il tracciato resti così insidioso. Forse se gireremo così piano il gruppo resterà più compatto.”

Foto Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Johann Zarco KTM RC16

Superbike: Johann Zarco potrebbe interessare a Ducati?

Alvaro Bautista

Simone Battistella: “Alvaro Bautista non parla con KTM”

Honda HRC

Superbike 2020: Honda HRC, ma siamo sicuri che ci sarà?