Alvaro Bautista

Alvaro Bautista: “Fossi stato Alex Lowes avrei fatto reclamo”

"Sapevo che sulla distanza avrei potuto fare la differenza" dice il mattatore Ducati. Che, a suon di trionfi, sta sbancando coi premi d'arrivo...

8 giugno 2019 - 17:54

Bautista ha cercato di tenersi alla larga dalla polemica scaturita dall’incidente all’ultima curva fra Jonathan Rea e Alex Lowes. “C’è una Race Direction, avranno fatto le loro valutazioni. Fossi stato Alex avrei proposto reclamo, perchè se tocchi un pilota e cade, significa che c’è stato qualcosa che non è andato bene. L’ultima curva di Jerez si presta, ne abbiamo viste tante. Ma quasi mai avevo visto piloti cadere. A volte penalizzano per sciocchezze e poi perdonano cose più gravi.”

“JONATHAN REA NON HA RETTO”

Alvaro Bautista si era visto strappare la Superpole da Jonathan Rea ma non è dannato troppo l’anima. “Qui a Jerez un conto è fare un giro solo molto veloce, cosa assai diversa reggere un ritmo molto alto tutta la gara” graffia il pilota Ducati, alla 12° vittoria in 14 gare in stagione. “Ho scelto una gomma anteriore dura (tipo B, ndr) e la posteriore evoluzione (la A, presentata qui), in prova avevo ampiamente sperimentato questa combinazione per cui ero molto tranquillo. Credo che non cambieremo neanche per la gara sprint di domenica mattina.” Qui cronaca e classifica di gara 1

ALVARO HA GIA’ CANCELLATO IMOLA

Il passo falso di Imola, con la doppia vittoria del “nemico” Jonathan Rea, è già cancellato. In Italia Alvaro Bautista aveva lasciato al pilota Kawasaki dieci punti, e a Jerez in un colpo solo ne ha recuperati nove, tornando a +52 punti di vantaggio. Restano ancora due corse per incrementare il bottino. “Vincere in casa è sempre speciale, c’erano gli amici, la mia famiglia. In settimana ho perso il nonno,sul traguardo ho guardato il cielo, questa era dedicata a lui.” Bautista aveva fatto bottino pieno anche ad Aragon, tre su tre in quella occasione. Jerez ha preso lo stesso andazzo…

BAUTISTA STA SBANCANDO LA DUCATI

Alvaro ha ulteriormente incrementato il conto in banca. Il suo ingaggio non è stellare, ma la tabella di premi si. Ogni vittoria vale sui 30 mila €, se considerate che ne ha già festeggiate dodici (in quattordici gare) il conto è facile da fare. Ma quello che conta è che ne restano ventidue da correre, e Bautista ne può vincere un bel pò. Forse la Ducati, firmando una condizione del genere, non immaginava che il ragazzo di Talavera potesse avere vita così facile…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea nel 2021 avrà una Kawasaki nuova o solo aggiornata?

Superbike, Jonathan Rea si lancia verso quota 100

Superbike, Magny Cours

Superbike Magny Cours, Gli orari in pista e le dirette SKY MotoGP HD e TV8