Alvaro Bautista AraWorldSBK

Superbike: Alvaro Bautista “Nei test ad Aragon siamo andati forte”

La Ducati parte favorita anche al Motorland. Probabilmente sarà l'ultima volta che la V4R avrà il limitatore a 16.350 giri/minuto

3 aprile 2019 - 14:44

Alvaro Bautista sta riscrivendo la storia della Superbike: sei vittorie in sei gare, una pole position e quattro giri veloci. Dopo due round su tredici ha accumulato 26 punti di vantaggio su Jonathan Rea, il dominatore degli ultimi quattro Mondiali, ancora a quota zero. La Ducati V4R al debutto ha preso in contropiede una Kawasaki ZX-10R che con le evoluzioni 2019 sta andando più forte di sempre. Solo che contro il missile rosso non basta… Il terzo round iridato al Motorland Aragon (qui gli orari TV) probabilmente sarà l’ultimo che Ducati disputerà con il limitatore fissato a 16.350 giri/minuto. Dal successivo di Aragon potrebbero essere 250 o addirittura 500 di meno.

Occhi puntati su Alvaro

La settimana scorsa la Ducati ha girato per due giornate proprio ad Aragon, acquisendo ulteriore vantaggio nei confronti degli avversari. Il momento magico di Bautista ha smosso le acque in Spagna. Sarà molto interessante vedere la risposta di pubblico su un tracciato che nelle edizioni Superbike precedente ha sempre mostrato spalti semivuoti.  “Dopo la Tailandia abbiamo avuto un po’ di tempo per riposare prima della mia gara di casa e non vedo l’ora di divertirmi davanti ai numerosi tifosi spagnoli” esprime fiducia Alvaro Bautista.  “Credo che, dopo le mie sei vittorie consecutive nei primi due round, il campionato Superbike in Spagna sia più seguito adesso e sono felice per aver contribuito un po’ alla sua crescita, ma ovviamente le aspettative saranno molto alte per la gara di casa. Anche se abbiamo fatto dei test positivi qui, il tracciato di MotorLand sarà, per la Panigale V4 R, una pista nuova, ma cercherò come sempre di focalizzarmi al massimo. L’obiettivo è esattamente lo stesso, dobbiamo lavorare per rendere la moto più competitiva possibile, poi vedremo come andrà.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike: Toprak sarà così veloce anche con la Yamaha?

Superbike, Tom Sykes

Superbike: BMW, che frenata in Argentina

Supersport, Peter Ottl

Supersport 2020: Philipp Ottl dalla Moto2 alla Kawasaki Puccetti