Superstock 600: verso Imola con Guarnoni vicino al titolo

L'infortunio di Florian Marino ha chiuso i giochi

15 settembre 2010 - 3:25

I protagonisti dell’Europeo Superstock 600 in questi giorni si stanno preparando per il penultimo appuntamento stagionale in programma il prossimo 25 settembre all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, dove ci sarà la probabile assegnazione della corona europea a Jeremy Guarnoni. Il 17enne pilota francese, da due anni abituale presenza ai vertici della classifica, è davvero ad un passo al conseguimento di un obiettivo inseguito da inizio stagioni: 43 punti di vantaggio su Florian Marino, con 50 ancora a disposizione, sono un margine a dir poco rassicurante, tanto che potrà bastare un ottavo posto per dar vita ai festeggiamenti con una gara d’anticipo.

Guarnoni, con la Yamaha R6 preparata dal Morillas Racing School, ha sbagliato poco (nulla) in questa stagione. Cinque vittorie, sempre sul podio con il terzo posto di Valencia quale peggior risultato. Un ruolino di marcia impressionante per Jey, a dispetto del suo più diretto avversario Florian Marino sfortunatissimo nella sua rincorsa al campionato. A Portimao, imprendibile nelle prove, è caduto nel corso del primo giro, mentre a Monza si è toccato alla “Parabolica” con Leandro Mercado riuscendo a ripartire chiudendo in terza posizione.

Il peggio è però arrivato lontano dall’Europeo Stock 600, più precisamente nella gara dell’IDM Supersport ad Assen alla quale ha preso parte con la Honda Ten Kate: protagonista di prove ed in lizza per la vittoria, l’ex protagonista della Red Bull Rookies Cup è caduto infortunandosi al polso destro. Gara sulla difensiva al Nurburgring dove, a dir poco dolorante, ha concluso soltanto in ottava posizione, consegnando di fatto il titolo a Guarnoni.

Se ci sono pochi dubbi su chi succederà nell’albo d’oro a Gino Rea, più interessante il confronto tutto italiano per la terza posizione di campionato. Dino Lombardi è in vantaggio di 4 punti sul compagno di squadra in Martini Corse Federico D’Annunzio, assente per infortunio a Silverstone, con possibile inserimento anche di Davide Fanelli (Honda All Service System by QDP) staccato di 12 lunghezze. Imola sarà un appuntamento fondamentale per questo terzetto tricolore per una tappa che, logicamente, vedrà molti nostri portacolori al via come wild card.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea può fare la differenza anche ad Aragon?

Superbike, Alex Lowes

Superbike: Test Aragon giorno 2, tempi alle 13:30 Il guizzo di Alex Lowes

locatelli supersport aragon

Supersport: Andrea Locatelli, un giorno di test per preparare Aragón