Superstock 600 Silverstone Qualifiche 2: pole per VD Mark

L'olandese batte Nacho Calero, gli italiani indietro

30 luglio 2011 - 9:44

Alla settima presenza nell’Europeo Superstock 600, Michael Van Der Mark, pilota olandese del Ten Kate Junior Team con trascorsi nel Motomondiale (lo scorso anno in 125cc con la Lambretta, in questa stagione wild card ad Assen in Moto2 proprio con Ten Kate), ha conquistato la prima pole position in carriera. Nativo di Gouda, classe ’92, VD Mark ha fermato i cronometri sul 2’13″344 nella seconda sessione di qualifiche ufficiali a Silverstone battendo per poco più di 3 decimi Nacho Calero Perez, sorpresa di questo fine settimana.

Per il pilota Ten Kate c’è da segnalare una brutta caduta negli istanti conclusivi della sessione, portato precauzionalmente al centro medico per tutti gli esami del caso al fine di scongiurare qualsiasi genere di complicazioni in vista della gara in programma domani alle 16:30 locali. Una corsa dove inaspettatamente i protagonisti della serie scatteranno dalla seconda fila: Jed Metcher è 5°, il capoclassifica Romain Lanusse non è andato oltre la settima posizione.

Meglio sicuramente per Josh Elliott e Stephane Egea, abili a spiccare un tempo utile per strappare un posto in prima fila rispettivamente in 3° e 4° posizione. E gli italiani? Riccardo Russo è il migliore dei nostri, ottavo in griglia dopo un venerdì da protagonista con la Yamaha R6 del Team Trasimeno vestita con i colori del Team Italia FMI.

Subito dietro c’è Christian Gamarino, 9° con la Kawasaki GoEleven a precedere Dino Lombardi, vincitore a Brno e distante soli 10 punti dalla testa della classifica di campionato. Per il leader del CIV si prospetta una gara in rimonta, così come per Daniele Beretta (11° alla seconda esperienza stagionale tra le Stock 600) e Francesco Cocco, indietro così come Joshua Day sul podio tre settimane or sono a Brno con Racedays Kawasaki.

Superstock 600 European Championship 2011
Assen, Classifica Riepilogativa Qualifiche

01- Michael Van Der Mark – Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – 2’13.344
02- Nacho Calero Perez – Orelac Racing – Yamaha YZF R6 – + 0.305
03- Josh Elliott – WMT Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 0.344
04- Stephane Egea – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 0.358
05- Jed Metcher – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 0.398
06- Gauthier Duwelz – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 0.689
07- Romain Lanusse – MRS Yamaha Racing France – Yamaha YZF R6 – + 0.844
08- Riccardo Russo – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 0.872
09- Christian Gamarino – GoEleven – Kawasaki ZX-6R – + 0.881
10- Dino Lombardi – Martini Corse – Yamaha YZF R6 – + 0.919
11- Daniele Beretta – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 1.102
12- Joshua Day – Revolution Racedays Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 1.152
13- Francesco Cocco – Martini Corse – Yamaha YZF R6 – + 1.213
14- Alex Schacht – Schacht Racing SBK One – Honda CBR 600RR – + 1.358
15- Nelson Major – Team Falcone Competition – Yamaha YZF R6 – + 1.561
16- Tomas Krajci – TK Racing Slovakia – Yamaha YZF R6 – + 1.662
17- Adrian Nestorovic – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 1.908
18- Tony Covena – Nito Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.070
19- Tristan Lentink – Domburg Racing – Honda CBR 600RR – + 2.713
20- Josh Maiwright – Aye Gee Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 2.833
21- Austin DeHaven – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 3.304
22- Christophe Ponsson – MRS Yamaha Racing France – Yamaha YZF R6 – + 4.078
23- Max Wadsworth – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 7.142

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toprak, Yamaha

Andrea Dosoli: “Visto? Toprak è già veloce anche con Yamaha”

Lucas Mahias

Lucas Mahias, il debutto in MotoE gli costa un dito mignolo

Michael Rutter

Clamoroso: Michael Rutter ufficializzato vincitore del Macau GP 2019