Superstock 600: si riparte questo weekend a Misano

Lotta tra Guarnoni e Marino, 8 italiani al via

23 giugno 2010 - 7:06

Dopo più di un mese di sosta questo fine settimana a Misano Adriatico ritorna l’Europeo Superstock 600 riproponendo gli stessi temi che hanno contraddistinto le prime 4 prove stagionali con una cospicua partecipazione di piloti italiani. Per il campionato non dovrebbero esserci grandi novità: sarà il duello tutto transalpino tra Jeremy Guarnoni e Florian Marino a caratterizzare le prossime sei tappe in calendario, con Misano “giro di boa” della stagione per i giovanissimi under 20. A Monza Jeremy Guarnoni è riuscito a conseguire il secondo trionfo stagionale ed in carriera, guadagnando ulteriori 9 punti di margine nei confronti di Florian Marino, terzo a seguito dell’arrembante attacco alla Parabolica per la vittoria (e successivo contatto con l’incolpevole Leandro Mercado, wild card in Brianza e anche questo fine settimana a Misano). Due vittorie a testa (Portimao e Monza per Guarnoni, Valencia e Assen per Marino), ma ben 20 punti di differenza, sostanzialmente quelli che sono mancati a Florian Marino a Portimao quando è scivolato dopo 3 curve nel tentativo di andare in fuga dopo un’autorevole pole position.

Se Guarnoni con la Yamaha del team di Adrien Morillas ha adottato una saggia tattica attendistica basata sulla costanza di rendimento, il pilota del team Ten Kate Race Junior ha sempre la voglia e determinazione di salire sul gradino più alto del podio. Mostra un’eccezionale maturità per la sua giovanissima età (da poco 17enne) ad Assen quando resiste agli attacchi del rivale con una naturale freddezza, incappa in un errore di “foga agonistica” a Monza: la delusione mostrata sul podio è eloquente, chiara dimostrazione di come questo talento ha un radioso futuro davanti a sè. Anche diversi italiani al via della categoria hanno trovato nella Stock 600 la cornice ideale per mettersi in mostra. Questo il caso di Dino Lombardi, protagonista anche nel Campionato Italiano nella medesima categoria, o del suo compagno di squadra in Martini Corse, l’abruzzese Federico D’Annunzio, adesso terzo in campionato grazie al secondo posto (fortunoso?) di Monza, in continua crescita sul piano prestazionale come dimostra proprio la pole position in Brianza.

Accanto a loro a Misano ritroveremo al via Davide Fanelli, ancora alle prese con la conoscenza della Honda del professionale team All Service System by QDP, e tra i piloti iscritti “full-time” alla stagione una novità in casa Azione Corse con Maikol Mazzina in luogo di Riccardo Cecchini con l’unica Triumph Daytona 675. Saranno invece quattro le wild card tricolori, a cominciare da Riccardo Russo, quarto a Monza all’esordio con la Yamaha del team Bike e Motor Racing. Il giovanissimo pilota campano, che si divide tra Stock 600 e Yamaha R6 Cup (vincitore a Vallelunga), punta a stupire ancora insieme ad un avversario del monomarca Yamaha, quel Luca Salvadori su cui ha scommesso il Bike Service Racing Team di Rimini: attualmente tra le R6 è 7° in classifica (2° tra gli under 18) e sarà all’esordio “internazionale”. Confermata la presenza anche per Marco Rosini con il MRC Racing Team, sceso di categoria dopo un’esperienza con KTM nella Superstock 1000 FIM Cup, e di Matteo Della Biancia, classe ’90 con la Yamaha del VFT Racing, abitualmente impegnato nei campionati tricolori sempre con le 600cc. Come detto ritroveremo in sella Leandro Mercado, argentino campione AMA SuperSport (ha vinto la “finale” nazionale di Daytona con i migliori della East e West division), nuovamente in sella alla Kawasaki del BWG Racing con la quale compete nel Campionato Italiano. A Monza ha “rischiato” di vincere lottando alla pari con Guarnoni e Marino: sarà ancora l’ex pilota ufficiale Kawasaki USA la sorpresa del week-end? Alessio Piana Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli supersport aragon

Supersport: Andrea Locatelli, un giorno di test per preparare Aragón

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Capisco bene la moto, mi parla”

Superbike, Jonathan Rea ad Aragon

Superbike, Test Aragon day-1: Jonathan Rea leader, 3° Scott Redding