Superstock 1000: tappa al Nurburgring per il secondo posto

Ayrton Badovini già campione, si cerca il "vice"

2 settembre 2010 - 3:57

Campione con pieno merito e da assoluto dominatore. La Superstock 1000 a Silverstone, con tre gare d’anticipo, ha eletto Ayrton Badovini e BMW Motorrad Italia vincitori della FIM Cup 2010, a seguito di un ruolino di marcia senza precedenti nella categoria: sette gare, sette vittorie, punteggio pieno in classifica ed inseguitori quasi “doppiati” in campionato. Teoricamente non resta più nulla da dimostrare per il pilota di Biella e la compagine ufficiale BMW nella categoria, anche se a partire del Nurburgring l’obiettivo è chiaro e definito: centrare la “stagione perfetta”. Insomma, vincerle tutte. Aspettando chiarimenti per il programma Superbike in ottica 2011 (sempre più incerto), Ayrton Badovini vuole proporsi da favorito assoluto anche sul circuito dell’Eifel dove si correrà in casa di BMW, location ideale per strappare ai vertici del settore Motorrad Motorsport una promessa per la prossima stagione…

Questo l’intento di Badovini e BMW Motorrad Italia, che dovranno vedersela con ben sette piloti ancora potenzialmente in corsa per il secondo posto di campionato, un ruolo di “vice-campione” molto ambito. Attualmente alle spalle del #86 c’è Maxime Berger che grazie alla bella prova di Silverstone ha scavalcato Michele Magnoni in graduatoria. Inseguono da vicino Andrea Antonelli (Honda del Team Lorini), in rimonta grazie ai due podi consecutivi tra Brno e Silverstone, ma anche Davide Giugliano sempre temibile e determinato in sella alla Suzuki del Team06. Potenzialmente in corsa anche i francesi Loris Baz (Yamaha del Morillas Racing School) e Sylvain Barrier (BMW Garnier), così come Danilo Petrucci pronto con la Kawasaki del Team Pedercini a replicare gli ottimi risultati del primo scorcio di campionato.

Insieme a loro al Nurburgring ci saranno da seguire Lorenzo Zanetti, ormai non più una sorpresa con la Ducati 1098R del Stop&Go Racing Team, Andrea Boscoscuro alla seconda gara con la Honda All Service System by QDP orfana di Marco Bussolotti, Lorenzo Baroni fermato da un problema tecnico a Silverstone e Dominic Lammert, se non altro per un “fattore campo” che potrebbe portare la sua BMW in vetta per uno schieramento della Superstock 1000 FIM Cup che all’Eifel presenterà ben 30 moto al via. Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike Portimao, Toprak si prende anche FP3 Yamaha velocissime

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding esagerato “Bautista con la Ducati andava a 5000 km/h”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea “Adesso io e la Ninja ci stiamo capendo”