Superstock 1000 Silverstone Prove Libere 2: Giugliano in testa

Seguono Canepa, le due BMW Italia, Petrucci e Antonelli

30 luglio 2011 - 6:49

Il dominatore di questa stagione 2011 della Superstock 1000 FIM Cup, Davide Giugliano (Ducati Althea), conclude al vertice la seconda sessione di prove libere sul circuito di Silverstone. Il pilota di Roma ha fatto segnare un miglior tempo di 2’09.669, veloce quanto basta per precedere alla bandiera a scacchi il connazionale Niccolò Canepa (Ducati Lazio MotorSport) di 165 millesimi, con terzo classificato invece il francese Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia).

Decisamente più lenti i tempi rispetto alle qualifiche di ieri pomeriggio, complici presumibilmente le basse temperature della mattinata inglese. Questo ha fatto sì che due dei protagonisti della giornata di venerdì si ritrovino al quarto e quinto posto con un tempo identico, ma molto più alto rispetto a quello fatto segnare nel turno precedente: stiamo parlando di Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia) e Danilo Petrucci (Team Italia – Ducati Barni Racing), che hanno ottenuto il loro miglior giro con il crono di 2’10.150 (“Petrux” ieri era stato capace di far segnare un 2’08.730).

A seguire invece troviamo Andrea Antonelli (Honda Lorini), Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini) e Lorenzo Savadori (Kawasaki Lorenzini by Leoni), mentre Leandro Mercado, secondo pilota Pedercini (Bryan Staring, vittima di un problema tecnico è in ultima posizione), e Matthieu Lussiana (BMW Team ASPI) chiudono la top 10.

Per quanto riguarda gli altri piloti italiani, Fabio Massei (BMW Piellemoto) è undicesimo, due posizioni meglio di Lorenzo Baroni (Ducati Althea) e tre rispetto a Eddi La Marra (Honda Lorini), Ferruccio Lamborghini (Honda Ten Kate Junior Team) é diciottesimo mentre Luca Verdini (Kawasaki Goeleven) rimedia soltanto la ventisettesima posizione.

Superstock 1000 FIM Cup 2011
Silverstone, Classifica Prove Libere 2

01- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1098R – 2’09.669
02- Niccolò Canepa – Lazio MotorSport – Ducati 1098R – + 0.165
03- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 0.473
04- Lorenzo Zanetti – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 0.481
05- Danilo Petrucci – Barni Racing Team – Ducati 1098R – + 0.481
06- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 1000RR – + 1.373
07- Marco Bussolotti – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.581
08- Lorenzo Savadori – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-10R – + 1.745
09- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.762
10- Matthieu Lussiana – Team ASPI – BMW S1000RR – + 1.845
11- Fabio Massei – Team Piellemoto – BMW S1000RR – + 2.027
12- Jeremy Guarnoni – MRS Yamaha Racing France – Yamaha YZF R1 – + 2.040
13- Lorenzo Baroni – Althea Racing – Ducati 1098R – + 2.050
14- Eddi La Marra – Team Lorini – Honda CBR 1000RR – + 2.060
15- Markus Reiterberger – Garnier Alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 2.102
16- Roy Ten Napel – Domburg Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.211
17- Sheridan Morais – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-10R – + 2.261
18- Ferruccio Lamborghini – Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 2.576
19- Keith Farmer – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.098
20- Taylor Knapp – CN Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.933
21- Danny Buchan – GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 4.159
22- Randy Pagaud – Garnier Alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 4.167
23- Tomas Svitok – SK Energy Team – Ducati 1098R – + 4.301
24- Beau Beaton – Garnier Alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 4.304
25- Marcin Walkowiak – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 1000RR – + 4.737
26- Lee Costello – HALSALL Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 5.227
27- Luca Verdini – GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 5.537
28- Alen Gyorfi – Adrenalin H-Moto Team – Honda CBR 1000RR – + 6.012
29- Thomas Caiani – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 6.307
30- Michal Salac – Salac Racing – BMW S1000RR – + 7.269
31- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 18.092

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike: Garrett Gerloff scala il podio, e se fosse solo l’inizio?