Superstock 1000 Misano Prove 2: Jeremy Guarnoni 1° nel finale

Massei 2°, Sylvain Barrier è 4°, La Marra e Savadori 7° e 9°

9 giugno 2012 - 5:55

In una situazione di caldo estremo e di elevatissima umidità si è disputato al Misano World Circuit il secondo turno di prove libere della Coppa FIM Superstock 1000. Come nella sessione di ieri mattina, il più veloce è stato il francese Jeremy Guarnoni, nuovo alfiere del Team Kawasaki MRS da questo quarto appuntamento stagionale della categoria (era prima con il Team Pedercini). Il Campione Europeo Superstock 600 2010 ha fermato i cronometri sul tempo di 1’40.107, fatto segnare nei secondi finali e veloce quanto basta per scalzare dal primo posto il nostro Fabio Massei (EAB Ten Kate Junior Team).

Terza posizione  Bryan Staring, in netta risalita nonostante i mignoli di entrambe le mani infortunati, ed ancora parecchio gonfi nonostante la pausa di un mese dall’ultimo evento di Monza. L’australiano del team di Lucio e Donato Pedercini ha preceduto un altro pilota non al meglio delle condizioni, ovvero Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia GoldBet), la competitiva wild-card Michele Magnoni (BMW G.M. Racing) ed il secondo pilota di riferimento BMW Italia Lorenzo Baroni.

Più attardati i portacolori del Team Italia FMI: Eddi La Marra è settimo mentre il leader della classifica Lorenzo Savadori è nono, con in mezzo a loro il connazionale Marco Bussolotti (Sk Energy – Racing Team Ducati) che corre, a differenza del duo appena citato, in sella ad una 1098. Completa la top-ten il francese Matthieu Lussiana (Kawasaki Team ASPI), vittima di una brutta caduta nella giornata di ieri per fortuna senza conseguenze di rilievo, davanti al tedesco Markus Reiterberger (BMW alpha Racing) ed il sudafricano David McFadden (Kawasaki Pedercini).

Per quanto riguarda gli altri italiani in pista le wild-card Federico Dittadi (Aprilia Team Riviera), Domenico Colucci (BMW Play Racing) e Matteo Gabrielli (Aprilia Gabrielli Racing Team) hanno concluso rispettivamente in quattordicesima, sedicesima e diciottesima posizione, mentre il fratello e compagno di squadra di quest’ultimo, Tommaso Gabrielli ha terminato al ventitreesimo posto. In fondo alla classifica invece troviamo Federico Mandatori (Suzuki Team 3) e Massimo Parziani (Aprilia M.V. Racing), ventisettesimo e ventottesimo e Riccardo Fusco (BMW Techno Team), ultimo. La sessione è stata sospesa, sebbene non a lungo, quando mancavano 4 minuti al termine.

Superstock 1000 FIM Cup 2012
Misano Adriatico, Classifica Prove Libere 2

01- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’40.107
02- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 0.319
03- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.358
04- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.366
05- Michele Magnoni – G.M. Racing – BMW S1000RR – + 0.412
06- Lorenzo Baroni – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.505
07- Eddi La Marra – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 0.533
08- Marco Bussolotti – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 0.567
09- Lorenzo Savadori – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 0.674
10- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 0.814
11- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – + 1.116
12- David McFadden – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.282
13- Ondrej Jezek – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 1.547
14- Federico Dittadi – Team Riviera – Aprilia RSV4 APRC – + 1.625
15- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.678
16- Domenico Colucci – Play Racing Team – BMW S1000RR – + 2.062
17- Jan Halbich – Jan Halbich Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.169
18- Matteo Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSV4 APRC – + 2.189
19- Kev Coghlan – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – + 2.400
20- Tomas Svitok – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 2.565
21- Andrzej Chmielewski – Red Devils Roma – Ducati 1098R – + 2.758
22- Tiago Dias – Team Dias – Kawasaki ZX-10R – + 2.877
23- Tommaso Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSV4 APRC – + 2.919
24- Alen Gyorfi – MetalCom Adrenalin H-Moto – Honda CBR 1000RR – + 2.929
25- Philippe Thiriet – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 3.288
26- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 3.304
27- Federico Mandatori – Team 3 – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.724
28- Massimo Parziani – M.V. Racing Team – Aprilia RSV4 APRC – + 4.199
29- Bogdan Vrajitoru – CSM Bucharest – Kawasaki ZX-10R – + 5.805
30- Alexey Ivanov – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – + 7.002
31- Riccardo Fusco – Techno Team – BMW S1000RR – + 7.394

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sylvain Guintoli, SBK

Massimo Rivola giù duro: “SBK in direzione sbagliata, Ducati ha un motore MotoGP”

Superbike, 2020

Superbike Ecco il calendario 2020, Qatar anticipato a marzo

misano world circuit

CEV, tappa a Misano nel 2020. Albani: “Visione su giovani talenti”