Superstock 1000 Magny Cours Qualifiche 1: Giugliano domina

Secondo Petrucci davanti a Baroni, caduto Barrier

30 settembre 2011 - 11:45

Questo è Davide Giugliano: nel fine settimana della sua possibile incoronazione a Campione della FIM Superstock 1000 Cup, il pilota Ducati Althea fa segnare il nuovo record del tracciato di Magny-Cours nel primo turno di qualifiche. Il tempo di 1’41.372 ha spazzato via il primato detenuto da Maxime Berger, fatto segnare nella stagione 2009, e gli permette così di ottenere la vetta nel primo turno di qualifiche di questa categoria nonostante una caduta nel finale di turno.

L’unico che è riuscito a mantenersi ad una distanza accettabile dal leader è il connazionale Danilo Petrucci (Team Italia – Ducati Barni Racing), staccato di 386 millesimi di secondo dal rivale. Terzo è invece Lorenzo Baroni (Ducati Althea), davanti a Niccolò Canepa (Ducati Lazio MotorSport), a Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia) ed a Fabio Massei (BMW Piellemoto), con quest’ultimo che completa la top-6 tutta “Made in Italy”.

Settimo è Markus Reiterberger (BMW Garnier alpha Racing, caduto a dieci minuti dalla bandiera a scacchi), a precedere Andrea Antonelli (Honda Lorini), Bryan Staring (Kawasaki Pedercini), Sheridan Morais e Lorenzo Savadori (Kawasaki Lorenzini by Leoni). Completano il novero degli italiani Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini), quindicesimo, e Niccolò Rosso (Kawasaki Goeleven, vittima di una scivolata), venticinquesimo.

Assente eccellente di questo turno è Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia), il più veloce delle prove libere della mattinata,  scivolato ad inizio turno ed impossibilitato a far segnare un tempo valido in questa sessione. Caduta anche per Leandro Marcado, terzo ed ultimo pilota Pedercini.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike: Garrett Gerloff scala il podio, e se fosse solo l’inizio?