Superstock 1000 Aragon Qualifiche 1: Barrier davanti

Doppietta BMW, indietro i piloti del Team Italia

29 giugno 2012 - 11:31

Con i piloti del Team Italia FMI che faticano in questa giornata di venerdì, il duo BMW Motorrad Italia GoldBet ottiene un importante uno-due al termine delle Qualifiche 1 al MotorLand Aragón. Sylvain Barrier, leader della classifica piloti, dopo il quarto posto della mattinata risale fino al vertice della classifica grazie ad un ottimo crono di 2’02.741. L’unico a restargli vicino a livello cronometrico è proprio il compagno di squadra Lorenzo Baroni, secondo a 92 millesimi di distacco mentre il compagno di marca dei due, Markus Reiterberger (BMW alpha Racing Team) è terzo con poco meno di mezzo secondo di gap.

Quarto posto per Jeremy Guarnoni (Kawasaki MRS), più indietro rispetto al turno di libere ma sempre davanti dopo il ritorno con la compagine guidata da Adrien Morillas, a precedere l’ex compagno di squadra nel Team Pedercini Bryan Staring ed i nostri Fabio Massei (EAB Ten Kate Junior Team Honda) e Lorenzo Savadori (Team Italia FMI – Yamaha Trasimeno), quest’ultimo in grado di recuperare qualche posizione dopo il problema tecnico accusato nelle Prove Libere 1. Completano la top-ten Kev Coghlan (Ducati DMC Racing), lo svedese Christoffer Bergman (Kawasaki BWG Racing), vittima di una caduta alla curva 4 nel tentativo di migliorare il proprio tempo di riferimento nel finale di sessione, ed Eddi La Marra, secondo portacolori del Team Italia FMI.

Perde qualche posizione Marco Bussolotti (SK Energy Racing Team Ducati), quindicesimo, mentre Massimo Parziani (Aprilia M.V. Racing) resta nelle retrovie con il ventiduesimo crono.

Superstock 1000 FIM Cup 2012
MotorLand Aragon, Classifica Qualifiche 1

01- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 2’02.741
02- Lorenzo Baroni – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.092
03- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – + 0.489
04- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.767
05- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.129
06- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 1.243
07- Lorenzo Savadori – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 1.751
08- Kev Coghlan – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – + 1.792
09- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.854
10- Eddi La Marra – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 2.006
11- Enrique Ferrer – CNS Motorsport – Ducati 1199 Panigale – + 2.227
12- Tomas Svitok – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 2.285
13- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 2.419
14- Ondrej Jezek – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 2.452
15- Marco Bussolotti – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 2.535
16- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 2.944
17- Alen Gyorfi – MetalCom Adrenalin H-Moto – Honda CBR 1000RR – + 3.132
18- Philippe Thiriet – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 4.114
19- David McFadden – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 4.970
20- Tiago Dias – Team Dias – Kawasaki ZX-10R – + 5.228
21- Andrzej Chmielewski – Red Devils Roma – Ducati 1098R – + 6.130
22- Massimo Parziani – M.V. Racing Team – Aprilia RSV4 APRC – + 6.324
23- Adrien Protat – FP Racing – Kawasaki ZX-10R – + 6.614
24- Bogdan Vrajitoru – CSM Bucharest – Kawasaki ZX-10R – + 7.880
25- Heber Pedrosa – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 8.620

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Eugene Laverty

Superbike: Ecco Eugene Laverty e Jonas Folger, due assi per la BMW

Raffele De Rosa

Supersport: Raffaele De Rosa punta sulla Kawasaki Orelac

MotoGP, bandiera rossa

Pannelli luminosi obbligatori in MotoGP, Superbike ed Endurance