Supersport Test Portimao: tanta pioggia anche la domenica

Pochi piloti in pista nel turno della mattina

24 gennaio 2010 - 9:19

La pioggia disturba anche l’ultima giornata dei test collettivi Infront Motor Sport sul circuito di Portimao per la Superbike e la Supersport. Proprio le 600 hanno aperto la mattinata con un turno scattato alle 8:30 locali, con solo cinque piloti che sono scesi in pista, quattro che hanno concluso almeno un giro cronometrato.

Tempi, logicamente, altissimi che proiettano in cima al monitor dei tempi Alexander Lundh, debuttante nel WSS, campione nazionale Superbike in Svezia che ha trovato il budget per disputare il mondiale con una Honda del proprio team, il Cresto Guide Racing.

Lundh è stato il più attivo in pista con addirittura 26 tornate dell’Autodromo do Algarve percorse, lasciando a oltre 3″ Joan Lascorz con la Kawasaki ufficiale, a 6″ lo svizzero Bastien Chesaux, debuttante nel campionato dopo anni di Motomondiale tra 125 e 250.

Due giri percorsi anche per Danilo Dell’Omo con la Honda del Kuja Racing, soltanto una breve presa di contatto con il tracciato per Michele Pirro rientrato subito ai box. Fermi tutti gli altri a cominciare dallo squadrone Triumph BE1 (nella foto l’americano Jason DiSalvo), con la speranza in un netto miglioramento delle condizioni climatiche nel turno pomeridiano di prove.

Supersport World Championship 2010
Infront Motor Sports Official Test Portimao
Classifica primo turno domenica

01- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – 2’00.338 (26 giri)
02- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 3.763 (12 giri)
03- Bastien Chesaux – YZF Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 6.638 (12 giri)
04- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 9.251 (2 giri)

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli supersport aragon

Supersport: Andrea Locatelli, un giorno di test per preparare Aragón

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Capisco bene la moto, mi parla”

pirro motogp

MotoGP, Michele Pirro: “In Austria per aiutare Ducati e dare gas”