Supersport Test Portimao: Eugene Laverty chiude davanti

Miglior tempo per l'irlandese, terzo Michele Pirro

24 gennaio 2010 - 13:39

Sul tracciato dove vinse lo scorso anno sfiorando il titolo iridato Eugene Laverty lancia un segnale agli avversari. Miglior tempo in 1’45″104 alla conclusione dei test collettivi Infront Motor Sport all’Autodromo do Algarve di Portimao, ovvero un riferimento da record sul giro in gara di notevole impatto pensando alle condizioni del tracciato, con temperature non propriamente ottimali per poter sfruttare al meglio le Pirelli Diablo Supercorsa a disposizione.

Il pilota irlandese, tuttavia, non è solo. Sebbene sia riuscito a spiccare il best time nel finale, nonostante l’assenza forzata per infortunio di Kenan Sofuoglu, il portacolori Parkalgar Honda si ritrova in mezzo secondo due forti e credibili avversari quali Joan Lascorz e Michele Pirro. “Jumbo” può contare, finalmente, su di una Kawasaki rinnovata nella ciclistica (nuovo “pacchetto” sospensioni), elettronica e propulsore: tre elementi che rendono la Ninja una possibile contendente al campionato, specie dopo un 2009 chiuso in crescendo.

Passa l’esame anche Michele Pirro, che ha subito preso le misure della Honda Ten Kate arrivando a proporsi quale potenziale competitor per il campionato. Il campione italiano in carica con la squadra olandese si trova a meraviglia, ormai “maturo” per pensare alla vittoria con il supporto dell’intero movimento motociclistico tricolore, da anni speranzoso di trovare un alfiere pronto a giocarsi le proprie credenziali iridate.

Oltre il secondo di svantaggio figurano poi Miguel Praia con la seconda Parkalgar Honda e Chaz Davies, fermato da un problema tecnico per la propria Triumph. la casa britannica piazza anche David Salom al settimo posto, Jason DiSalvo in nona e Sebastien Charpentier lontano dal vertice, 12° a oltre 4″ di gap da recuperare nel mese che porterà tutti a Phillip Island.

Da segnalare il sesto tempo di Fabien Foret con il team Lorenzini by Leoni che sta prendendo sempre più confidenza con la Kawasaki dopo anni in Yamaha, buona crescita per Danilo Dell’Omo che si porta nella top ten. Quanto a Paola Cazzola i test vanno in archivio con una scivolata ed il 13° tempo, pur sempre davanti in graduatoria ad un ex-Motomondiale come Bastien Chesaux, caduto nella giornata di ieri.

Supersport World Championship 2010
Infront Motor Sports Official Test Portimao
Classifica prove Domenica

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 1’45.104 (29 giri)
02- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 0.290 (26 giri)
03- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.567 (26 giri)
04- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 1.374 (28 giri)
05- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 1.624 (27 giri)
06- Fabien Foret – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 1.732 (25 giri)
07- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 1.950 (30 giri)
08- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 2.196 (21 giri)
09- Jason Di Salvo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 2.669 (26 giri)
10- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 2.994 (23 giri)
11- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 4.228 (34 giri)
12- Sebastien Charpentier – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 4.348 (24 giri)
13- Paola Cazzola – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 4.449 (25 giri)
14- Bastien Chesaux – YZF Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 4.523 (29 giri)

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli, la cinquina storica da fuga iridata

Superbike

Superbike: Honda HRC al limite, ha già fatto fuori tre motori

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea stuzzica Scott Redding “E’ stato facile dominare”