Supersport Portimao Prove 2: Michael van der Mark leader

Lascia a oltre 6/10 Kenan Sofuoglu, 5° Zanetti, 6° Rolfo

4 luglio 2014 - 11:54

Archiviata l’inaugurale sessione di prove libere della mattinata, i protagonisti del Mondiale Supersport sono tornati in azione all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão per una seconda sessione di attività che ha riproposto al comando della classifica Michael van der Mark. Il leader del Mondiale, prossimamente impegnato alla 8 ore di Suzuka, in 1’46″439 ha migliorato il proprio best lap della mattinata collocando la propria Honda CBR 600RR Ten Kate #60 ai vertici della graduatoria con oltre 6/10 di vantaggio rispetto al tri-Campione del Mondo Kenan Sofuoglu, secondo con la Kawasaki Ninja ZX-6R #54 tuttora iscritta dal MAHI Racing Team India, ma pur sempre il “poleman” di giornata grazie all’1’46″400 siglato questa mattina.

Si ripropone così il duello tra van der Mark e Sofuoglu lasciando il vincitore di Misano (ed ancor prima a Phillip Island) in quarta piazza con la MV Agusta F3 675 ufficialmente schierata da MV Agusta Reparto Corse, preceduto anche dall’irlandese ex-vice-Campione del British Supersport Jack Kennedy, terzo su PTR Honda a 8/10 dalla vetta, ma incappato in una scivolata alla curva 3. Scontano 1″ (ampiamente recuperabile domani nelle qualifiche ufficiali) dal leader van der Mark i nostri due migliori portabandiera della sessione, Lorenzo Zanetti (5° su Pata Honda, convocato da F.C.C. TSR per la 8 ore di Suzuka dove affiancherà Jonathan Rea e Kousuke Akiyoshi) e Roberto Rolfo, buon sesto con la prima Kawasaki Ninja ZX-6R schierata dal Team Go Eleven. Sempre per quanto concerne i nostri colori Massimo Roccoli, riconfermato in MV Agusta Reparto Corse dopo la brillante prova di Misano, è 9° ritrovandosi tra le Kawasaki Intermoto di Florian Marino (7°) e PJ Jacobsen (10°) più la Yamaha DMC di Kev Coghlan (8°), ma davanti ai connazionali Raffaele De Rosa (PTR Honda, 11°) e Roberto Tamburini (San Carlo Puccetti Racing Kawasaki, 12°).

Completano il novero dei piloti italiani in fila indiana dalla 15° alla 18° posizione nell’ordine Marco Bussolotti, Alex Baldolini (terza wild card con la MV Agusta F3 675 dell’ATK Racing), Luca Marconi e Alessandro Nocco, Fabio Menghi è 20° nonostante una seconda scivolata in due turni, 21° Christian Gamarino. Domani alle 10:45 locali (in Italia saranno le 11:45) la terza sessione di prove libere.

Supersport World Championship 2014
Autódromo Internacional do Algarve, Classifica Prove Libere 2

01- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 1’46.439
02- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 0.634
03- Jack Kennedy – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 0.882
04- Jules Cluzel – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F3 675 – + 0.904
05- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 1.051
06- Roberto Rolfo – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 1.069
07- Florian Marino – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 1.201
08- Kev Coghlan – DMC Panavto Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 1.302
09- Massimo Roccoli – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F3 675 – + 1.313
10- PJ Jacobsen – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 1.326
11- Raffaele De Rosa – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 1.356
12- Roberto Tamburini – San Carlo Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1.518
13- Ratthapark Wilairot – Core PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.552
14- Valentin Debise – Com Plus SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 1.663
15- Marco Bussolotti – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 1.776
16- Alex Baldolini – ATK Racing – MV Agusta F3 675 – + 2.029
17- Luca Marconi – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.128
18- Alessandro Nocco – San Carlo Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 2.211
19- Nacho Calero Perez – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 2.778
20- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.212
21- Christian Gamarino – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 3.237
22- Tony Covena – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 4.286
23- Alexey Ivanov – DMC Panavto Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 4.517

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tom Sykes, BMW

Superbike: Tom Sykes “Battere la Kawasaki sarà difficile”

oschersleben superbike

Superbike: Ritorno in Germania, nel 2020 tappa a Oschersleben

ARRC

ARRC 2020: svelato il calendario con 7 round